Cappelli di paglia: come scegliere

Come scegliere i cappelli di paglia più adatti? Ecco tre pratici consigli per fare vostro l’accessorio must dell’estate 2016.

Finalmente vi siete convinte a comprare un cappello di paglia.  È da tanto che vedete amiche e donne in giro indossare questo accessorio e volete anche voi seguire la moda estiva del momento. Così entrate in un negozio di abbigliamento e vi dirigete al reparto pieno zeppo di cappelli di paglia di ogni tipo. E adesso come scegliere?

Valutare in base alla forma del viso

Ogni donna ha una forma di viso particolare e, perciò, i cappelli di paglia acquistati devono innanzitutto rispondere a questa esigenza.

  • Se si ha un viso rettangolare o quadrato, è meglio optare per un copricapo che addolcisca i lineamenti. L’ideale sarebbe scegliere cappelli di paglia classici, con la cupola tonda e la tesa larga;
  • Se si ha un viso a forma di cuore, bisogna scegliere un accessorio che addolcisca la fronte larga. In questo caso vanno bene i cappelli di paglia a tesa media, come quelli “a paglietta”;
  • Se si ha un viso ovale, allora si può dare libero sfogo alla fantasia. Questo tipo di fisionomia si adatta benissimo a qualsiasi modello;

Ogni occasione ha un suo cappello

La scelta deve tenere anche conto dell’occasione in cui si indossa. Per una gita fuori porta o un weekend al mare si può optare per i cappelli di paglia più sportivi e comodi. Se invece si vuole indossare questo accessorio per una cerimonia bisogna sempre tenere a mente il grado di formalità. Per quanto siano ormai diffusi, ci sono alcune situazioni in cui i cappelli di paglia non andrebbero mai indossati.

Libero sfogo alla fantasia

Un cappello deve non soltanto piacere ma far sentire a proprio agio. Quindi la scelta deve sempre ricadere sui quello che più ci fanno sentire belle e alla moda.

ultimo aggiornamento: 10-07-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X