Fascino, eleganza e mistero, il cappello da indossare ad una cerimonia deve valorizzare l’outfit e mai sovraccaricarlo.

Una volta che vi siete accertate che possiate valorizzare il vostro look da cerimonia indossando anche un cappello – ci sono delle precise regole di bon ton da seguire per poter indossare questo accessorio ad una cerimonia -, potete concentrarvi su alcuni dettagli di non secondaria importanza: lo stile, la nuance, tenere conto della manifattura generale del vostro outfit e sceglierne un modello che si sposi armoniosamente con la vostra corporatura.

Quale cappello scegliere per una cerimonia: grandezza e stile

Gli inglesi hanno un vero e proprio debole per i cappelli da indossare in occasioni importanti ed istituzionali, compreso le cerimonie: quante volte lo abbiamo visto indossare alla Regina Elisabetta e a Kate Middleton, che rispetto a Lady D non nasconde un certo amore per questo accessorio.

Dalle reali possiamo imparare il savoir faire del cappello: ad esempio Kate, avendo una corporatura esile sceglie sempre cappelli di grandezza mini ed osa con modelli particolarmente sofisticati solo quando l’outfit scelto non presenta particolari decorazioni. Una regola che vale per gli eventi istituzionali quanto per le cerimonie, dove va bene scegliere un look sofisticato ma sempre puntando su uno stile armonioso e mai eccessivo.

Il cappello infatti è un accessorio che per sua natura attira l’attenzione, quindi in occasione di una cerimonia scegliamo modelli sobri che non abbiamo troppe piume, mettiamo da parte nuance troppo forti e optiamo per i colori pastello, meglio se in contrasto o al massimo in sfumatura differente dall’abito. E sopratutto scegliamo un cappello a grandezza che rispetti la nostra corporatura: le donne alte possono puntare su modelli dalla tesa molto larga, più piccola invece per le petit, perché calotta e larghezza della falda dovranno essere in armonia con il viso.

Cappelli da cerimonia: i modelli di paglia, con falda arricciata, a falda larga, pillbox

Dal momento che la maggior parte dei matrimoni si tiene d’estate i modelli in paglia e in canapa sono sicuramente i più gettonati: possiamo trovarli imponenti a falda larga, estesa o arricciata, oppure anche a cloche, generalmente impreziositi da un nastro ed un fiocchetto che incorniciano romanticamente il volto.

Un modello molto raffinato e decisamente più sobrio rispetto agli altri modelli è il pillbox, cappello a tamburello amato dai reali e simbolo del look di Jackie Kennedy: lo si trova spesso anche con la veletta o con la retina o semplicemente impreziosito da fiocchi o nastrini, in paglia per l’estate e in lana per l’inverno, perfetto per chi si è lasciata conquistare dal fascino di valorizzare l’outfit con un cappellino ma senza voler dare troppo nell’occhio.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-05-2022


L’abito da sposa si indossa anche corto: il trend 2022 lanciato da Kourtney Kardashian

L’ombrello diventa trendy e luxury grazie alla collab Adidas x Gucci, ad un prezzo da capogiro