Can Yaman avrebbe negato il saluto ad alcuni fan che lo avrebbero atteso fuori dal suo alloggio. La vicenda ha generato delusione in rete.

Stando a un video circolato in rete Can Yaman si sarebbe rifiutato di salutare i suoi fan e avrebbe tirato dritto verso la sua auto. La questione ha generato un vero e proprio putiferio contro l’attore turco, che inizialmente (durante il suo arrivo in Italia) si era mostrato più che disponibile nel salutare i suoi fan e firmare autografi.

Le attenzioni morbose nei suoi confronti lo avranno spinto a cambiare idea? Intanto, sui social, i fan dell’attore hanno manifestato la loro delusione per il suo comportamento, e nel palazzo in cui Yaman risiede sarebbe stato appeso un biglietto contro di lui. “Il saluto è educazione e rispetto. Il saluto è dell’angelo, soprattutto con le persone che ti supportano in tutto e per tutto. Ciao e grazie comunque”, si legge sul biglietto.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Can Yaman
Fonte Foto: https://www.instagram.com/canyaman/?hl=it

Can yaman nega il saluto ai suoi fan

Le troppe attenzioni morbose ricevute da quando è diventato uno degli attori più amati d’Italia hanno spinto Can Yaman ha cambiare comportamento con i suoi fan.

Di recente l’attore turco è finito nell’occhio del ciclone per un video spuntato sui social dove lo si vede camminare dritto verso la sua auto mentre i fan gli chiedevano un autografo. In tanti sui social hanno criticato il comportamento dell’attore nei confronti dei suoi ammiratori, mentre Yaman al momento ha preferito non replicare in merito alla vicenda.

La “fuga” dai social

Quando sono emerse le prime indiscrezioni sulla sua storia con Diletta Leotta, Yaman aveva scritto sui social: “Fatti miei. Punto”. A seguire l’attore ha cancellato i suoi principali canali social per un lungo periodo, e ha continuato a ribadire l’intenzione di mantenere la sua vita privata sotto il massimo riserbo.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/canyaman/?hl=it


Tommaso Zorzi affronta la stalker in diretta social: “Non mi puoi seguire, non è sano”

“Faremo pace nell’aldilà”: il toccante messaggio a papà Vittorio, vittima della tragedia del Mottarone