Calabria, turismo e buona cucina: i luoghi più belli da visitare

La Calabria, tra turismo e buona cucina: la perla dell’Italia ha conquistato anche Lidia Bastianich per la genuinità di persone e prodotti.

Calabria turismo e buona cucina, queste le qualità che hanno portato il New York Times ad inserire la regione nella classifica delle location più belle al mondo. Un risultato che non ha lasciato indifferente neppure Lidia Bastianich (madre del famoso giudice di Masterchef Joe Bastianich) la quale, dal 2017, è testimonial d’eccezione per la Calabria al New York Times Travel Show.

Il turista che giunge in Calabria verrà ammaliato dalla genuinità delle persone del posto e dal cibo. Quest’ultimo, in particolare, è espressione del modo di essere degli autoctoni, un biglietto da visita che essi mostrano con orgoglio e che ha conquistato il mondo.

Calabria in cucina: i piatti migliori

La Calabria, patria della dieta mediterranea,  si caratterizza come un territorio ricco di storia, di tradizione, di sapori e rituali che cadenzano, ancora oggi, lo scorrere del tempo.

L’Italia offre al turista l’incredibile vantaggio di godere della bellezza dei suoi paesaggi e, nel contempo, del gusto del buon cibo. Anche la Calabria presenta i suoi piatti forti. Tra questi troviamo:

-Pesce spada alla bagnarota: Pesce spada cucinato con i prodotti tipici della tradizione mediterranea come pomodorini, capperi e olive. Il nome deriva da Bagnara, comune della provincia di Reggio Calabria dove da secoli viene cacciato il pesce spada con una tecnica particolare.

-Pasta con alici e mollica alla calabrese: Un primo piatto gustoso e facilissimo da cucinare. In calabrese viene chiamato pasta cu a muddica atturrata e, secondo tradizione, preparato la sera della Vigilia di Natale ma non solo.

-Minestra di San Giovanni in Fiore: Minestra protagonista dei rigidi inverni di San Giovanni in Fiore, i suoi ingredienti sono patate, cavolo (cavuli), fagioli (surache) rossi bolliti in un tegame di terracotta a’ pignata.

Calabria, cosa visitare: i luoghi da non lasciarsi sfuggire

La Calabria è la perla del Mediterraneo famosa nel mondo per la bellezza del mare, delle coste e delle sue città come la splendida Reggio Calabria. A caratterizzarla, infatti, sono ben 800 chilometri di coste e spiagge premiate nel 2018 con la Bandiera Verde. Tra le zone turisticamente più famose della Calabria troviamo:

-Riviera dei Cedri: Il suo nome deriva dalla coltivazione del cedro. Amate dai turisti di tutto il mondo sono le sue spiagge di finissima sabbia scura e ciottolato. Il paesaggio circostante è caratterizzato da coste frastagliate mentre i fondali sono popolati da stelle marine e numerose specie di pesci.

Fonte Foto: https://www.facebook.com/RivieraCedri/

-Costa degli Dei: La zona conta circa 55 chilometri di litorale. Questo gioiello della Calabria vede la presenza di spiagge bianche e coste frastagliate. La Costa degli Dei comprende Pizzo Calabro, Tropea, Zambrone, Capo Vaticano, Briatico, Ricadi, Joppolo, Nicotera e Parghelia.

Fonte Foto: https://www.facebook.com/coastofthegods/

-Parco Nazionale della Sila: Il Parco Nazionale della Sila si estende per 73mila ettari tra le provincie di Catanzaro, Cosenza e Crotone. Al suo interno vanta la presenza di alberi alti fino a 45 metri e di oltre 300 anni d’età. Il cuore del parco si trova a Lorica, piccola località di montagna.

Fonte Foto:https://www.facebook.com/parcosila/

Calabria turismo e buona cucina si uniscono offrendo al visitatore un’esperienza indimenticabile. L’attrattiva a livello nazionale, nasce dalla genuinità delle persone e del cibo che porta sulle tavole di tutto il mondo in linea con i dettami della dieta mediterranea.

Fonte Foto: https://www.facebook.com/Regione-Calabria-57735455881/

ultimo aggiornamento: 23-03-2019

X