Biotina: la vitamina che migliora pelle, capelli e salute

E’ una delle vitamine meno conosciute, eppure la biotina è di fondamentale importanza per il benessere della pelle, dei capelli e della salute.

Pelle spenta e opaca, capelli e unghie fragili e problemi digestivi? Potrebbe essere una carenza di biotina, una vitamina che ha effetti sorprendenti sulla salute, tanto da influenzare il sistema nervoso e digerente. Questa vitamina invia energia alle cellule ed è tra i responsabili dell’assimilazione delle sostanze nutritive che ingeriamo. E’ presente nella carne rossa, nel pesce, nelle uova, nei semi e nelle noci e in alcune verdure come patate dolci, spinaci e broccoli. Gli straordinari benefici di questo nutriente potrebbero essere sufficienti per convincerti ad aggiungerlo al tuo scaffale di integratori se non sei in grado di assumerlo a sufficienza con la dieta.

Cos’è la biotina?

La biotina è una vitamina B idrosolubile, indicata anche come B7. Poiché le vitamine idrosolubili non vengono immagazzinate nei tessuti grassi, si impoveriscono rapidamente e devono essere regolarmente fornite attraverso fonti dietetiche. La biotina è anche un coenzima, perché regola l’azione degli enzimi deputati al corretto funzionamento del metabolismo di grassi, proteine e zuccheri. E’ quindi fondamentale per il fegato e le sue funzioni.

Questa vitamina B non è stata studiata tanto quanto la vitamina B12, la riboflavina o la tiamina. Eppure, senza abbastanza biotina, il corpo è a corto di energia e di conseguenza i capelli e le unghie si indeboliscono, la pelle diventa secca ed irritata. Le conseguenze non colpiscono solo l’aspetto fisico, ma hanno un effetto anche sul nostro organismo perché possono insorgere problemi digestivi, dolori muscolari e articolari e sbalzi d’umore.

La biotina
Fonte foto: https://www.pinterest.it/pin/711709547340072735/?lp=true

I 5 maggiori benefici della biotina

– Capelli, unghie e pelle sani. La qualità dei tuoi capelli, della tua pelle e delle unghie sono un riflesso diretto della salute interna del corpo. Se i tuoi capelli sono secchi, la tua pelle è opaca e le tue unghie sono fragili, puoi aiutarle a correggerle con la biotina. La sua integrazione può migliorare lo spessore dell’unghia e d aiutarti ad infoltire i capelli e prevenirne la caduta.

– Aiuta a gestire il diabete di tipo 2. Mentre il diabete di tipo 1 è un attacco autoimmune del pancreas, il diabete di tipo 2 è una malattia metabolica in cui la regolazione dell’insulina e dello zucchero nel sangue smette di funzionare efficacemente. La biotina può aiutare a controllare i livelli di glucosio nel sangue nelle persone con diabete di tipo 2 quando viene abbinata a un altro integratore (il cromo).

– Migliora la digestione e l’assorbimento dei nutrienti. La biotina fa parte di un gruppo di enzimi che aiutano il sistema digestivo a fare il suo lavoro – fondamentalmente, aiuta il corpo a produrre glucosio (zucchero nel sangue) e grasso digeribile dai cibi che si mangiano.

Senza abbastanza biotina, il corpo non sarà in grado di abbattere completamente i grassi, i carboidrati e le proteine ​​durante la digestione, il che può scatenare una reazione a catena dovuta alla mancata assimilazione di vitamine e minerali.

– Migliora la salute della tiroide. La malattia tiroidea causa una serie di sintomi che possono diventare un lavoro a tempo pieno da gestire. Tra dolori del corpo e bassi livelli di energia, la conseguenza più diffusa per la maggior parte dei pazienti della tiroide è la perdita di capelli.

Oltre a favorire la crescita dei capelli, la biotina stimola una sana riproduzione cellulare, fondamentale per consentire il trasporto dei nutrienti nel corpo.

– Supporta il sistema nervoso. La biotina è un elemento essenziale per la produzione della guaina mielinica, ovvero la sostanza che riveste e protegge le fibre nervose nel cervello, nel midollo spinale e negli occhi.  A tal proposito questa vitamina è attualmente oggetto di ricerca come trattamento per la sclerosi multipla progressiva.

In che dosi assumere la biotina

Per le dosi riguardanti l’assunzione è bene consultare il proprio medico, tenendo sempre conto che che la dose giornaliera raccomandata per la biotina è 0,03 mg, una quantità che non provoca controindicazioni o interferenze con altri farmaci. Stando ad uno studio condotto dalla FDA, un uso eccessivo di biotina potrebbe interferire con alcuni test di laboratorio alterandone i risultati.

I prodotti commercializzati per la cura dei capelli, della cute e delle unghie possono arrivare a contenere sino a 20 mg di biotina, ma anche i dottori possono raccomandare sino a 300 mg di biotina al giorno per condizioni come la sclerosi multipla. E’ bene quindi tenerne conto di questi aspetti in caso di test ed analisi.

Fonte foto: https://www.pinterest.it/pin/711709547340072735/?lp=true

ultimo aggiornamento: 04-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X