Il balayage castano: alcuni consigli

Tanti suggerimenti su come realizzarlo

chiudi

Caricamento Player...

La nuova tecnica per la cura dei capelli sta conquistando sempre più donne. Si tratta di schiarire i capelli ottenendo un effetto molto più naturale rispetto ad altri metodi. Vengono scelte alcune ciocche di diversa larghezza e si opera sull’intera lunghezza del capello. Ideale soprattutto il balayage castano che dona dei riflessi luminosi e splendenti sui capelli, è ormai una grande tendenza.

Alla base del metodo sta la scelta di alcuni toni più chiari o più scuri del colore iniziale su cui si va a lavorare con un concetto simile al conturing viso. La tridimensionalità che si crea sulla chioma rende il risultato finale apprezzatissimo.

Tuttavia ci sono delle accortezze da tenere in considerazione per ottenere il meglio.

Balayage castano: alcuni suggerimenti

La mano deve essere quella di un esperto che sa come e dove intervenire, padroneggiando al meglio le sfumature e immaginando già il risultato finale. Evitate il fai da te o il risultato non vi soddisferà.

Si realizza al meglio sui capelli naturali e il risultato è più soddisfacente rimanendo vicini al colore di base.

Sono preferibili i toni chiari e meno decisi di base per esaltare il risultato finale mentre è preferibile il sunlight per chi ha toni più marcati e scuri.

Si tratta di una variazione di un solo colore, non si tratta quindi di sfumature di rossi e gialli insieme ma di toni di diversa intensità dello stesso colore di base.

Non è richiesta troppa manutenzione ed è anzi preferibile non esagerare con le applicazioni.

Ricordate di tagliare i capelli prima dello schiarimento e non dopo, per no stressare ulteriormente i capelli che vanno al contrario ben curati dopo il trattamento.

Non si può effettuare su punte rovinate; preferite il taglio prima dello schiarimento.

I capelli fragili appariranno più corposi con questa tecnica; ecco perchè è molto amata da chi ha capelli fragili e sottili.