Il balayage per capelli corti

Tanti consigli su come eseguire il trattamento

chiudi

Caricamento Player...

Il balayage è una tecnica di gran tendenza per lo schiarimento dei capelli. L’effetto finale è molto naturale, i capelli vengono schiariti per l’intera lunghezza optando per toni più chiari e più scuri rispetto al colore base, ottenendo un effetto di tridimensionalià che coinvolge ed esalta anche il viso. Se avete i capelli corti il balayage li esalterà al meglio con qualche consiglio.

Il balayage per capelli corti

Molte credono che gli effetti schiarenti si adattino poco ai capelli non troppo lunghi, certamente l’effetto è più evidente sulle chiome più lunghe, ma l’effetto è molto gradevole anche sui capelli più corti.

Innanzitutto scegliete il taglio prima di effettuare il balayage; non si può intervenire su capelli sfibrati con punte rovinate; e l’effetto sarà diverso se si taglia in un momento successivo.

Non si adattano i tagli troppo corti, del tipo troppo maschile perchè non è possibile operare sulle singole ciocche.

Un ottimo esempio di taglio perfetto con il balayage è il caschetto pixie della bella attrice Michelle Williams, che indossa meravigliosamente il balayage.

Il balayage è perfetto per i capelli fini e sottili che appariranno più corposi e voluminosi.

Chi ha optato per un taglio deciso e grintoso lo vedrà ancora più deciso grazie ai toni chiari e scuri del colore di base.

Ricordate infatti che non si tratta di colori diversi ma di tonalità diverse dello stesso solore di base. Ecco perchè è ideale sui capelli non colorati o già trattati.

Ricordate inoltre che non è assolutamente una tecnica da provare a casa. Solo la mano sapiente del parrucchiere saprà come e dove intervenire; la sua conoscenza delle sfumature e dei colori lo guiderà nella tecnica che non richiede troppa manutenzione.

Il balayage richiede un ritocco dopo circa tre mesi, è anzi sconsigliabile esagerare, per non indebolire i capelli. Da privilegiare invece impacchi e maschere che si prendono cura delle chiome.