Baciarsi o non baciarsi al primo appuntamento?

Lasciarsi guidare dall’istinto

chiudi

Caricamento Player...

Baciarsi o non baciarsi al primo appuntamento? Non ci sono regole valide per tutti: l’unica cosa da fare è seguire l’istinto, in ogni caso.

Programmare un bacio: un errore imperdonabile

Un bacio non è più il classico apostrofo rosa tra le parole “t’amo”, oggi è la conferma di un piacersi reciproco, piuttosto lontano dall’amore ma altrettanto importante in certe occasioni.
Programmare il bacio di fine serata, soprattutto in occasione del primo appuntamento, è una cosa estremamente sbagliata da fare. Ci saranno molti aspetti e molti dettagli da valutare durante il corso dell’incontro, che non si potranno conoscere né tantomeno valutare a priori. Per questo motivo si dovrebbe considerare il primo appuntamento come un ventaglio piuttosto ampio di possibilità, che potrà comprendere o non comprendere un bacio a seconda di come si evolvono le cose.

Costruirsi delle aspettative sulla serata inoltre vi impedirà di essere completamente spontanee, perché anche involontariamente tenterete di attenervi al copione che avete immaginato così dettagliatamente nelle ore precedenti all’appuntamento.

Baciarsi o non baciarsi al primo appuntamento?

Dare un bacio al primo appuntamento vuol semplicemente dire che avete gradito la compagnia e che c’è sicuramente il desiderio di rinnovare l’incontro in un’altra occasione. Se ci sono tutte le condizioni, ebbene, baciarsi è il completamento naturale del primo approccio.
D’altro canto, se la persona che avete incontrato non è entrata nelle vostre corde, non dovreste sentirvi in imbarazzo a rifiutare il bacio con gentile fermezza. Un bacio non è dovuto, come non è dovuta qualsiasi altra effusione, soprattutto quando si conosce così poco una persona.
Un bacio tuttavia non è necessariamente il prequel di qualcosa di più: se non vi sentite pronte e dopo un bacio l’altra persona vi fa capire che intenderebbe proseguire le effusioni, non siete obbligate ad accettare se non vi va. L’importante, come prima, è essere gentili nel rifiutarsi, soprattutto avendo cura di non umiliare il proprio partner.