Il settimanale Chi è stato travolto da una vera e propria bufera dopo lo scoop sulla gravidanza di Aurora Ramazzotti.

Il settimanale Chi ha annunciato via social la presunta gravidanza di Aurora Ramazzotti che, nel frattempo, è sparita dai social per oltre 24 ore e non ha fornito conferme o smentite in merito alla notizia. Intanto in molti sui social se la sono presa con il settimanale per aver svelato una notizia tanto importante senza aspettare che fossero i presunti futuri genitori a farlo. 

“Davvero poco elegante non aspettare il loro annuncio”, ha tuonato un utente sui social, mentre un altro ha aggiunto: “Ma pensate a quella povera crista di Aurora Ramazzotti che magari stava pensando a mille modi carini per annunciare ad amici e parenti la cosa e mo si ritrova spiattellata a 360 gradi una cosa così delicata da Signorini”.

Aurora Ramazzotti: le polemiche per lo scoop sulla gravidanza

Aurora Ramazzotti sembra essersi eclissata dai social dopo che, nelle scorse ore, il settimanale Chi ha messo in circolazione – per l’ennesima volta – lo scoop sulla sua gravidanza. In passato Aurora aveva più volte smentito con ironia i gossip di questo tipo, mentre stavolta il settimanale ha dato la notizia per certa e sembra anche che lei e sua madre Michelle Hunziker siano state avvistate alcune settimane fa mentre acquistavano un test di gravidanza in Sardegna. Per adesso la notizia non è stata confermata dai diretti interessati e sembra che Aurora non abbia intenzione di rompere il silenzio a riguardo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-09-2022


Valentino Rossi sogna il secondo figlio: “Vorremmo un maschietto”

Manuel Bortuzzo ha una nuova fiamma. La stoccata del padre: “Lulù? Una coinquilina”