Argilla contro pori dilatati

Le maschere naturali più efficaci

chiudi

Caricamento Player...

Tra impacchi e maschere c’è l’imbarazzo della scelta: cetriolo, ananas, miele, uovo, arancia, mela e non solo. Ma l’ingrediente che ricorre in più di una preparazione, e che ha sicuramente un effetto benefico sui pori dilatati, è l’argilla. Esistente in tante versioni e abbinata a componenti diversi, è la sostanza miracolosa che assorbe il sebo e l’acqua della cute. Le maschere all’argilla contro pori dilatati si possono acquistare (sotto consiglio di un buon estetista) o realizzare a casa: vediamo come.

Maschere all’argilla contro pori dilatati fai-da-te

  • Argilla verde, pompelmo e tè verde: mettere la bustina di tè in infusione; dopo 10 minuti, usare il liquido per amalgamare l’argilla verde comprata in erboristeria e un po’ di succo di pompelmo. Da tenere in posa 10 minuti, va applicata una volta a settimana e ha un effetto astringente e anti-invecchiamento.
  • Argilla verde e oli essenziali: l’argilla va mescolata a un cucchiaio d’acqua e olio essenziale di melaleuca, limone e rosa (3 gocce di ognuno). Tenere in posa per 15 minuti e risciacquare con acqua tiepida.
  • Argilla bianca e aceto di mele: amalgamare i due ingredienti e tenere in posa 10 minuti. L’aceto di mele eliminerà anche le macchie e sgrasserà la pelle, essendo un potente tonico per il viso.
  • Argilla bianca, succo di mela e papaya: il procedimento è lo stesso, ma la posa è di 15 minuti. Questa maschera è sia astringente che nutriente.

Istruzioni e avvertenze

Se usate troppo spesso, queste preparazioni possono seccare la pelle. Si consiglia quindi di non applicarle più di una o due volte a settimana. Nel caso di pelli miste o normali, meglio una volta ogni due settimane. Inoltre, specie se si pensa di comprare maschere già pronte, è importante capire che tipo di pelle si ha. Alcune infatti sono per le cuti sensibili, altre per quelle grasse.