I genitori di Andrea Delogu si sono conosciuti presso un centro di recupero molto discusso. Ecco chi sono e qualche curiosità sul loro conto.

Sangue sardo scorre nelle vene di Andrea Delogu, conduttrice tv e radio. I primi anni della sua vita li ha comunque passati presso la comunità di San Patrignano, un luogo molto particolare dove crescere, pieno di regole come raccontato dal documentario SanPa – Luci e tenebre di San Patrignano, serie tv rilasciata su Netflix. Presso il centro di recupero hanno, infatti, trascorso una parte significativa delle loro esistenze i genitori di Andrea Delogu, di cui vi andremo proprio ora a parlare.

Genitori di Andrea Delogu: biografia e carriera

Walter era autista di Vincenzo Muccioli, fondatore della comunità di San Patrignano, ed è lì che ha incontrato la donna della sua vita, Titti Peverelli. Nel romanzo La collina, pubblicato nel 2014, la Delogu ha raccontato le modalità del loro incontro. Entrambi si trovavano lì per curare le rispettive dipendenze. Una battaglia non facile, affrontata tra alti e di bassi, tra up and down. In un’intervista il signor Delogu, nato nel 1956, ha sottolineato quanto la struttura abbia rappresentato il buono e il cattivo. Oggi fa ancora l’autista ma di autoambulanze, a Rimini, dove risiede con Titti. La coppia, proveniente dal capoluogo lombardo (anche se la famiglia di Walter è originaria di Sorso, in provincia di Sassari), ha un altro figlio: Evan.

La droga che lo stava prosciugando ha – paradossalmente – consentito a Walter di ritrovare la retta via. Quando nella Milano degli anni Settanta viveva da malavitoso sotto le direttive di un boss, rimase vittima di una partite di droga tagliata male. Finì in ospedale e poi nel villaggio di disintossicazione. E proprio una volta toccato il fondo ha deciso di rimettersi in piedi, di sfidare i demoni che lo tormentavano. Talvolta rievoca quella sofferta esperienza anche attraverso il suo profilo Facebook.

Lo stesso percorso portato avanti in concomitanza da Titti Peverelli. Donna schiva e riservata, dal suo profilo Facebook emerge un grande amore per gli animali, i cani nello specifico. Sulla data di nascita non trapelano informazioni, mentre relativamente al lavoro dovrebbe fare la casalinga.

10 curiosità sui genitori di Andrea Delogu

– Walter è coautore del romanzo avente come protagonista Angelo, vale a dire sé stesso, servito da spunto per la realizzazione di Sanpa

– Il tempo passato al fianco di Muccioli ha fatto sì che Walter dimenticasse definitivamente l’eroina. Quando decise di uscire dalla struttura, Vincenzo gli disse “tu sei un principe qui, fuori non ce la farai”. La voglia di dimostrare che si sbagliava è stata una spinta a resistere.

– In principio era riluttante all’idea di scrivere un libro. Andrea desiderava diffonderne il pensiero, ma gli sembrava di riaprire un discorso ormai chiuso. Poi ha iniziato lui a mettere i pensieri nero su bianco ed è giunta la proposta dalla casa editrice Mursia.

– Walter è convinto che la droga e la criminalità ci saranno sempre. La soluzione è il rapporto dei genitori con i figli. “La base assoluta”, ha detto a Il Guerrin Moschino.

– Durante il processo per l’omicidio Maranzano, Walter ha testimoniato contro Muccioli.

– All’epoca dell’attività di autista Walter ha conosciuto diversi politici e capi di Stato, tra cui Bettino Craxi.

– Spesso Titti contribuisce a promuovere le campagne di raccolta fondi destinate agli animali randagi.

– Mentre soggiornava a San Patrignano, Titti aveva pure un lavoro: si occupava di fotografie.

– Le passioni di Walter? Il fitness, i viaggi e ascoltare musica.

– Uno dei miti di Walter è Renato Pozzetto

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-03-2022


Chi è Maria Laura Rodotà, l’ex moglie di Massimo Gramellini

Chi è Giovanni Anzaldo, attore considerato il “nuovo” Luca Argentero