Il tenore si è espresso sulla Chiesa, sulla sua fede e in ultima istanza sull’aborto un tema che gli è molto caro.

In occasione di un’intervista al Corriere della Sera, Andrea Bocelli racconta della sua carriera e della vita privata. Inoltre, come uomo di fede il tenore difende la chiesa e dà la sua visione dell’Istituzione. Non manca di svelare cosa pensa dell’aborto, tema ad oggi molto caldo dopo la decisione della Corte Suprema in USA.

Le dichiarazioni di Andrea Bocelli sulla chiesa e l’aborto

Andrea Bocelli
Andrea Bocelli

Come riporta Today, il tenore si esprime sull’essere padre: “No, non l’ho mai sognato, mi ci sono trovato e sono stato felice di esserlo ma non avevo la paternità come vocazione, tutt’altro. Avevo una sorta di allergia ai bambini piccoli da giovane, poi ho conosciuto il mio primo figlio e l’orizzonte si è spostato. Tutto il piano educativo è stato incentrato sul crescere i miei figli liberi. Dire di no a qualcosa sarebbe stata una sconfitta per me. La libertà è fondamentale: Dio ci ha creato liberi e non sarà un genitore a limitarci”.

Poi Andrea Bocelli parla della sua incrollabile fede: “Tutto il piano educativo è stato incentrato sul crescere i miei figli liberi. Dire di no a qualcosa sarebbe stata una sconfitta per me. La libertà è fondamentale: Dio ci ha creato liberi e non sarà un genitore a limitarci”. Sulla Chiesa, l’artista spiega: “La Chiesa è fatta di uomini e gli uomini sono fallibili, ma anziché criticare mi preoccupo di vedere che cosa posso fare io di costruttivo per la Chiesa. Invece noto un accanimento oserei dire brutale. Si parla solo di  preti pedofili, ma non si parla dei sacerdoti nelle missioni, delle persone che danno la vita nei luoghi poveri o pericolosi. Bisognerebbe prendere esempio dal calcio: lì si parla sempre dei più bravi”.

Per quanto riguarda l’aborto afferma: “Non si pretenderà mica che la Chiesa approvi l’aborto? E non si può neanche pretendere che una corte come quella Corte Suprema americana si esprima diversamente: fa il suo lavoro e va presa per quello che è: a volte piace, a volte non piace”. “Io ho il culto della libertà ma sono a favore della vita. A mia madre quando era incinta di me fu consigliato di abortire. I medici videro dei problemi durante la gravidanza e fu così consigliata. Il resto delle considerazioni, le lascio al lettore“. 

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-07-2022


Dayane Mello bacia sulla bocca Soleil Sorge e le scrive una dedica per il compleanno

Selvaggia Lucarelli affonda Salmo: “Il tuo p*** non richiesto in chat”