Pur orgogliosa delle origini andaluse, Ana Mena ha uno splendido rapporto con l’Italia, conosciuta e apprezzata anche grazie ai genitori.

La famiglia è un valore intoccabile per Ana Mena, molto legata tanto ai genitori quanto al fratello. Regina dei tormentoni estivi, la cantante gode di estrema popolarità sia in Spagna che nei confini italiani, grazie ad alcune hit realizzate con professionisti del calibro di Fred De Palma e Rocco Hunt. Nel momento in cui il volto della ragazza finisce sui settimanali rosa, solitamente è per le avventure sentimentali. Non per questo, l’artista si è sottratta dal raccontare degli interessanti retroscena sulla sua mamma e il suo papà. Ecco chi sono.

Chi sono i genitori di Ana Mena

Purtroppo, il nome non è di dominio pubblico, sicché non è mai capitato che la ragazza lo rivelasse alla stampa. Tuttavia, ha in varie circostanze speso parole al miele nei confronti dei genitori. La coppia ha instillato la passione per il flamenco in lei, trovando una eccellente “allieva”. Se ha ereditato il talento da qualcuno, è certamente dalla madre: cantava per divertimento, nel tempo libero, specialmente i pezzi di Camáron de la Isla. Alla fine, è stato un esempio, poiché le ha trasmesso il senso di appartenenza alle radici. L’interesse per i grandi cantautori italiani lo ha preso dal padre, il quale, da piccola, le faceva ascoltare e scoprire tanti brani e artisti del nostro Paese.

La pop star viene da Estepona, un Comune sito nella comunità autonoma dell’Andalusia, dove i genitori risiedono tuttora. Dall’età di 8 anni, ha preso parte a vari concorsi organizzati nella regione, accompagnata soprattutto dalla madre perché il padre lavorava. A ogni modo, nei fine settimana la raggiungevano entrambi.

Si trattava del suo modo di giocare, di divertirsi. Ha avuto un’infanzia e adolescenza come qualsiasi coetaneo. Usciva, andava alle feste, non si è fatta mancare nulla. Ed è quanto desideravano i genitori, anche se la musica l’ha assorbita parecchio. Non che ciò rappresentasse una scusa per trascurare la scuola. Un giorno le dissero che avrebbe smesso di cantare se non avesse preso buoni vuoti e afferrò subito il messaggio. Oggi sono molto felici per via del suo successo, ottenuto attraverso il duro lavoro. Nulla è facile e nessuno meglio delle persone care, compreso il secondogenito José Carlos, è a conoscenza dei sacrifici da lei sostenuti.

3 curiosità sui genitori di Ana Mena

– Il titolo della canzone A un passo dalla luna glielo ha suggerito papà: inizialmente si sarebbe dovuta chiamare Loco por ti, ma nel momento in cui ha comunicato il cambio di programma Rocco Hunt voleva si chiamasse così pure in italiano. 

– Il giardinaggio è uno dei maggiori hobby del padre e non appena lo va a trovare, Ana gli dà una mano.

– Sulla partecipazione come concorrente al Festival di Sanremo 2022, l’interprete ha dichiarato al Corriere della Sera: “È un sogno anche per il legame con mio padre. Ci è stato per la prima volta con me quando Amadeus ci ha presentati alla finale dei giovani. Ogni volta che mi giravo lo vedevo che cercava di parlare con tutti in italiano. Era molto grato”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 18-01-2022


Tutto su Alessandra Sardoni, la giornalista di La7

Tutti gli ex di Belen Rodriguez: da Marco Borriello ad Antonino Spinalbese