Amido di mais e talco

In campo farmaceutico l’amido sta sostituendo progressivamente il talco

chiudi

Caricamento Player...

L’amido di mais o maizena, da non confondere con la farina di mais, la cui preparazione non richiede lo stesso processo che regola l’amido, ha moltissimi usi. Non solo in cucina ma anche in campo farmaceutico, con la sostituzione del talco e in molti altri campi legati alla bellezza.

Gli usi dell’amido di mais e la sostituzione del talco

In cucina viene usato come ottimo addensante per minestre, zuppe e budini garantenedo un ottimo sapore delicato ai piatti.

Recentemente viene impiegato in molti prodotti di bellezza che vanno da quelli per la pulizia del viso, che risulatano più sicuri e naturali e privi di molti fattori che causano allergie o eczemi della pelle.

Il deodorante che lo contiene dona un profumo delicato e ottimo unito alla sicurezza e alle ottime qualità benefiche. Molti lo producono anche a casa con semplici mosse e la tranquillità di un prodotto naturale.

In campo farmaceutico sta rapidamente sostituendo il talco. Impiegato in moltissime formule di prodotti naturali, di bellezza e in profumazioni, sarebbe  considerato cancerogeno, secondo le recenti ricerche e gli studi. Molto utilizzato anche in una serie di strumenti come i guanti monouso per favorire lo scivolamento della pelle all’interno degli spazi adibiti alle dita, a seguito degli studi si è man mano cercato un nuovo elemento che sapesse unire le stesse caratteristiche antiaderenti, mantenendo un tocco delicato e non invasivo sulla pelle, che doveva comunque mantenere una profumazone sufficientemente delicata e gradevole.

Motivo per cui l’amido va a sostituirlo nella sua funzione antiaderente su una serie di prodotti in lattice.

Garantendo così sicurezza e affidabilità. A volte si privilegia anche l’amido di riso, soprattutto in molti prodotti di bellezza in quanto sembrerebbe ancora più leggero e delicato negli effetti.