Amanda Lear, storica icona di stile, compie 80 anni! Nonostante l’età avanzi rimane un’icona indiscussa di stile e bellezza: grazie al suo pensare oltre gli schemi, ha rivoluzionato il mondo della moda.

Provocante e ambigua, Amanda Lear, grazie al suo fascino è riuscita ad entrare di diritto tra le icone di stile più apprezzate. Negli ultimi decenni la Lear ha fatto molto discutere: cantante, attrice, modella, scrittrice… è un’artista poliedrica, provocante e ambigua che ha rivoluzionato la moda con i suoi look più iconici.

La rottura degli schemi tradizionali caratterizza la sua personalità, tanto da essere stata la musa ispiratrice di artisti di spicco quali Jean Paul Gaultier o il pittore Salvador Dalì. Donna forte è stata capace di essere di grande impatto sulla moda contemporanea e sulla cultura!

La carriera di Amanda Lear come modella

Seno piccolo, altezza eccessiva, occhi dal taglio asiatico, bocca troppo grande… queste erano le caratteristiche che Amanda Lear riteneva inadatte nel suo corpo per essere attraente, ma si sbagliava di grosso. Negli anni ’60, infatti, intraprese la carriera di modella arrivando anche a sfilare per Paco Rabanne e Karl Lagerfeld. A seguirla come modella Catherine Harlé, capo di una delle più famose agenzie di moda dell’Europa dell’epoca.

AMANDA LEAR
AMANDA LEAR

Se dapprima Brigitte Bardot era un ideale modello (bionda, sinuosa e con il seno prosperoso) con l’avvento di Françoise Hardy ragazze con uno stile androgino come quello di Amanda Lear divennero molto ricercate nel fashion system.

Diventò un’indiscussa icona di stile e bellezza, collaborò con Coco Chanel e Yves Saint Laurent e arrivò a conquistare centinaia di copertine (anche quella del giornale sexy più famoso del mondo, Playboy, secondo quanto scritto nella sua biografia), venendo fotografata anche da Helmut Newton.

Gli anni ’60 sono stati gli anni della consacrazione di Amanda Lear nel mondo della moda e hanno fatto sì che la modella potesse entrare in contatto col famosissimo pittore surrealista Salvador Dalì che fece di lei la sua musa.

View this post on Instagram

Holding hands xith Dali

A post shared by amanda lear (@amanda.lear) on

Amanda Lear e David Bowie

Tra gli uomini incantati dalla meravigliosa Amanda Lear ci fu anche David Bowie, il quale rimase affascinato dalla donna dopo aver visto la copertina dell’album For Your Plasure dei Roxy Music negli anni ’70.

Nello scatto Amanda Lear appare con un look total black. Indossa un vestito nero lucido aderentissimo, con uno scollo a cuore; ai piedi uno stivale in vernice nera alto con tacco vertiginoso. A completare l’outfit guanti neri lunghi e un copricapo alla francese nero. Di per sé questo look potrebbe bastare per essere molto provocante, osare è sempre stata la parola d’ordine di Amanda: il suo sguardo provocante è accompagnato da una pantera tenuta al guinzaglio. Sensuale e fuori dagli schemi! Questo fece scattare nel Duca Bianco la voglia di collaborare con lei.

Amanda + Roxy Music as "Fashion's greatest pop hits" in The Guardian today! http://bit.ly/2bTijkh

Pubblicato da Amanda Lear su Mercoledì 17 agosto 2016

La Lear intraprese dunque una breve ma intensa collaborazione con un altro mostro sacro dello stile: David Bowie, che la convinse a lasciare la carriera da modella per la musica.

Amanda Lear e la sfilata di Jean Paul Gaultier

Jean Paul Gaultier è stato lo stilista che maggiormente ha amato la bellezza androgina di Amanda Lear, apprezzandone anche la sua frizzantezza e il suo pensare al di fuori dagli schemi. Gaultier scelse spesso la Lear per indossare le sue creazioni più fantasiose in passerella, tanto che fu proprio lui a darle la possibilità di sfilare per un’ultima volta nel 2012, a 73 anni a chiusura di una delle sue sfilate di Parigi.

NEWS : N°20 ( +7) in UK Club Charts this week ( Musicweek 28/04/17) AMANDA LEAR CATWALK !

Pubblicato da Amanda Lear su Sabato 29 aprile 2017

Sulla passerella, una solare Amanda Lear, ha indossato un abito in lattex rosa shocking, impreziosito da paillets combinato con un costume con scollo americano identico. Arrivata a metà della passerella la Lear ha deciso di sorprendere tutti ancora una volta, sganciando la gonna del vestito e mostrando la sua inattaccabile forma fisica rimanendo con addosso soltanto il costume dalla vertiginosa scollatura e una giacca di pelle, suscitando gli applausi e la soddisfazione, non solo del pubblico, ma anche di Jean Paul Gaultier stesso.

Uno stile e un carattere, quello di Amanda Lear, cristallizzato nel tempo che non passerà mai di moda.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
amanda lear David Bowie jean paul gaultier

ultimo aggiornamento: 18-11-2019


L’acrobata di 85 anni incanta Tú sì que vales: è un inno alla vita

Flavio Insinna, il toccante ricordo di Frizzi: “Se sono qua è per…”