Ci sono altri usi dell’ammorbidente: non solo per vestiti e asciugamani, ma anche per la pulizia di tutta la casa. Scopriamo gli usi alternativi.

L’ammorbidente non serve solo per rendere soffice e profumato il bucato, questo prodotto ha mille utilizzi che forse non ti saresti mai aspettati. Gli altri usi dell’ammorbidente rientrano sempre nel campo della pulizia della casa: può essere utilizzato per pulire i pavimenti, per profumare gli ambienti o addirittura per eliminare i peli degli animali più facilmente. Scopriamo insieme tutti gli usi alternativi!

Ammorbidente: usi alternativi

Usi alternativi dell'ammorbidente
Usi alternativi dell’ammorbidente

Pulire i pavimenti. Se non avete altri detersivi in casa e volete profumare i vostri pavimenti in piastrelle, parquet e PVC, potete usare l’ammorbidente. Diluito in acqua calda questo prodotto pulirà facilmente ogni superficie, lasciando un profumo di fresco mai sentito prima.

Eliminare i peli degli animali dai tappeti. La peluria di cane e gatto è davvero difficile da debellare, soprattutto da fodere e tappeti. In aiuto arriva anche questa volta l’ammorbidente: basterà diluirlo in acqua in parti uguali, applicare la soluzione al tessuto e lasciare agire per pochi minuti. Le fibre, bagnate con l’ammorbidente, perderanno di rigidità e sarà più semplice eliminare i peli.

Peli di animali sui tappeti
Peli di animali sui tappeti

Spray per profumare l’ambiente. A quanti piace il profumo dell’ammorbidente? E se vi dicessimo che potete deodorare facilmente tutta la casa con poche semplici mosse e nella vostra fragranza preferita? Per farlo dovete realizzare uno spray, diluendo due misurini di ammorbidente in 2 bicchieri di acqua calda e due cucchiaini di bicarbonato. Mescolate il tutto fino a che gli ingredienti non si saranno amalgamati tra loro e poi versate il tutto in un contenitore spray.

Pulizie in casa
Pulizie in casa

Pulire pentole e piatti. La pulizia delle stoviglie non è sempre semplice, soprattutto per quelle più incrostate di sporco. In questi casi un metodo per pulire le pentole è quello di diluire in acqua calda un misurino di ammorbidente e mettere poi pentole e piatti in ammollo per almeno 30 minuti.

Togliere la carta da parati e pulire i mobili. L’ammorbidente è una delle arme segrete per riuscire a rimuovere la carta da parati e anche per rendere più lucidi i mobili (soprattutto in legno). Per la carta da parati dovrete diluire in 1 litro di acqua calda due misurini di ammorbidente e poi, con una spugna, bagnare il muro con la soluzione. Per i mobili invece dovrete diluire in 1 litro di acqua 1 cucchiaio di ammorbidente e uno di alcool.

Togliere carta da parati
Togliere carta da parati

Lavare i vetri e il bagno. La pulizia dei vetri di casa, del box doccia e dello specchio del bagno non è semplice come sembra: eliminare gli aloni è una lotta che dura da tempo, ma con l’ammorbidente la soluzione è a portata di mano. Per utilizzarlo basterà diluire un misurino di ammorbidente in un secchio di acqua calda e iniziare la pulizia imbevendo un straccio nella soluzione ottenuta.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
ammorbidente

ultimo aggiornamento: 30-08-2020


Macchie di pomodoro: i metodi infallibili per rimuoverle in modo sicuro

Cosa si può lavare in lavatrice e cosa no (a parte i vestiti)