Dolore all’alluce valgo? Quali sono i sintomi a cui prestare attenzione? E le cause che portano a questo problema? Scopriamo di più.

L’alluce valgo è una deviazione del primo dito del piede della quale soffrono spesso le donne. Si tratta di un’infiammazione dovuta ad uno spostamento della base dell’alluce verso l’esterno; se non si prendono subito dei provvedimenti il rischio è che nel corso degli anni si possono verificare anche deformità delle altre dita e forti dolori al piede sia a riposo che in movimento.

Con il giusto tempismo (e alcuni rimedi) potete trarre sollievo dal dolore e in alcuni casi anche prevenire la formazione dell’alluce valgo. Bisogna però tenere sotto controllo alcuni sintomi che possono incorrere e capire quali sono le cause principali che hanno portato al problema. Se desiderate, dunque, ridurre il gonfiore potete fare ricorso a massaggi e pediluvi fai da te. Tuttavia, queste soluzioni sono efficaci solo nei casi non gravi: diversamente, sarà necessario un intervento chirurgico. Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Alluce valgo: le cause

Spesso a soffrirne sono le donne che indossano scarpe a punta e con tacchi alti. Più il tacco è alto (e più spesso lo porate) maggiore sarà il carico sulla parte anteriore del piede. Calcolate che l’ideale è un tacco di 2 cm per bilanciare il peso del corpo tra il tallone e le dita.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Piedi perfetti
Piedi perfetti

In alcuni casi questo può essere causato dall’indosso costante di scarpe strette. Quando, invece, si indossano scarpe a punta stretta, l’alluce e il quinto dito vengono spinti verso il centro. Di conseguenza, assumono una posizione innaturale portando alla formazione dell’alluce valgo.

Tuttavia, a volte, purtroppo, è semplicemente genetica e non ci si può fare nulla. Altre cause possono essere malformazioni congenite, problemi legati al peso e alla postura, e anche alcuni tipi di artriti che possono colpire le dita dei piedi.

Alluce valgo: sintomi iniziali e non

Un primo sintomo evidente è l’alluce deviato verso l’interno, che può causare forti dolori e una deformazione del piede.

Un altro sintomo evidente è la classica “cipolla”, ovvero la borsite che si crea alla base dell’osso. Questa può causare dolore quando si cammina, ma anche quando si indossano le scarpe. Si possono avere quindi, oltre al dolore, ingrossamenti, gonfiore, arrossamento e caldo nel punto in cui l’articolazione protrude, e anche intorno al punto ci può essere gonfiore e dolore.

Alluce valgo dolorante: come prevenire e curare

Come rimediare all’alluce valgo lieve? Ci sono diversi rimedi naturali che possono essere efficaci, anche se è bene sapere che solo in casi lievi e ai primi stadi. Per casi più gravi sarà necessaria un’operazione chirurgica per risolvere il problema.

Pediluvio
Pediluvio

Un ottimo rimedio fai da te è il pediluvio. Immergete i piedi in una bacinella con acqua calda e sali di Epsom. Questi sali hanno una fantastica azione defaticante e In alternativa potete usare l’olio essenziale di camomilla o l’olio di iperico.

Sono efficaci anche i massaggi. Potete farli usando l’arnica, ideale per lenire i dolori alle ossa. In alternativa provate l’olio essenziale di lavanda, un ottimo antinfiammatorio naturale. Ottimo per contrastare i dolori alla sciatica.

Con l’olio essenziale di lavanda potete anche fare un impacco insieme all’olio essenziale di camomilla per un’azione lenitiva. Versate su una garza sterile i due oli insieme in parti uguali. Avvolgete il dito e lasciate riposare per circa mezz’ora.

Inoltre, camminare a piedi nudi è un vero toccasana per il benessere dei piedi e della schiena. Riuscite così a stimolare e a rinforzare i muscoli e i legamenti del piedi.


Alimentazione e palestra: il binomio per l’allenamento perfetto

Pilates: benefici e controindicazioni dello sport più in voga del momento