Scopriamo i sali di Epsom: un toccasana per ritrovare il benessere. Quali sono le loro proprietà e come possono essere impiegati?

I sali di Epsom sono conosciuti anche come sali inglesi per via dell’origine del minerale naturale che li compone o detti anche sale amaro per via del gusto che li caratterizza. Questi sali sono utilizzati soprattutto per uso esterno, per via delle loro proprietà che li rendono particolarmente adatti per essere impiegati in trattamenti e per la preparazione di un bagno drenante. Tuttavia si possono anche utilizzare per uso interno, in particolare per il trattamento della stipsi.

Sale inglese: le proprietà

I benefici del sale amaro dipendono dal modo d’uso, l’assunzione per via orale dei sali di Epsom può aiutare a contrastare la stitichezza e far ritrovare la regolarità intestinale. Si può ricorrere al suo utilizzo come lassativo e come depurante, tenendo però in considerazione che pur trattandosi di un composto naturale bisogna sempre utilizzarlo con accortezza. Per evitarne un uso scorretto o anche eccessivo è bene, quindi, rivolgersi al proprio medico.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

bendaggio anticellulite gambe
bendaggio anticellulite gambe

Sali di Epsom: a cosa servono

I sali di Epsom vengono principalmente utilizzati come sali da bagno per la preparazione di un bagno caldo. A differenza del bagno con sale da cucina, questi sali sarebbero, infatti in grado di ridurre maggiormente il gonfiore. L’ideale è quindi ricorrere ai sali per un bagno serale che aiuti a sgonfiare e dare sollievo alle gambe stanche. Le loro proprietà sgonfianti possono essere sfruttate anche grazie ai bendaggi da applicare proprio per drenare e combattere gonfiore e pesantezza.

Se avete la pelle grassa i sali di Epsom possono diventare la base per preparare uno scrub con effetto esfoliante per il corpo e per il viso. Potete applicare direttamente i sali subito dopo aver fatto il bagno, quando la pelle è ancora umida, oppure preparare una maschera per il viso. Con un cucchiaio abbondante di sale unito all’albume d’uovo avrete realizzato una maschera perfetta per detergere il viso in profondità. Lasciate in posa per almeno 15 minuti per poi risciacquare abbondantemente.


Cos’è il tamarindo e quali sono le sue proprietà

Pilates, gli esercizi base: quali fare a casa senza difficoltà