Adriano Celentano, tutta la discografia

Tutta la discografia di Adriano Celentano, artista da 150 milioni di dischi venduti: da “Il mio bacio è come il rock” alle collaborazioni con Mina e Mogol

chiudi

Caricamento Player...

Adriano Celentano è uno degli artisti italiani più amati di sempre. Dal 1956, anno di inizio attività, ad oggi il cantautore ha pubblicato quaranta album vendendo la cifra record d 150 milioni di dischi venduti. Scopriamo tutta la discografia de il Molleggiato dal primo grande successo “Il mio bacio è come un rock” al nuovo album di prossima uscita.

I primi album

Adriano Celentano si avvicina al mondo della musica sin da giovanissimo appassionandosi al nuovo genere musicale del rock and roll proveniente dall’America. Così crea la prima band, i Rock Boys, con cui comincia ad esibirsi in alcuni locali milanesi facendosi notare da impresari e discografici. Il suo debutto arriva con il brano “Il tuo bacio è come il rock” con cui vince il Festival di Ancora. Così firma un contratto con la casa discografica Jolly con cui pubblica i primi lavori. In realtà i rapporti con la casa discografica Jolly si faranno sempre più tesi e difficile al punto da spingere il Molleggiato ad aprire una propria etichetta indipendente per essere libero da ogni costrizione e imposizione.

Sanremo e i grandi successi

Nel 1961 ritorna al Festival di Sanremo con “24 mila baci”. Il brano, classificatosi al secondo posto, conquista tutti nonostante la scelta del cantante di voltare le spalle al pubblico durante l’esibizione. Sono gli anni dei grandi successi de il Molleggiato: “Stai lontana da me” con cui vince il Cantagiro,”, “Pregherò”, Il ragazzo della via gluck” bocciato a Sanremo 1966. Nel 1972 esce il disco “I mali del secolo” contenente il brano “Prisencolinensinainciusol” considerato il primo rap italiano. Seguono nel 1973 “Nostalrock” contenente il brano “L’ultima chance” presentato a Sanremo, “Yuppi Du” e “Svalutation”. Negli anni ’80 pubblica diversi album tra cui: “I miei americani 1 e 2”, “La pubblicità ottusità”.

Gli anni ’90

Il grande ritorno alla musica però arriva nel 1991 con “Il re degli ignoranti” seguito da uno show televisivo “Svalutation”. Nel 1998 incide con Mina il disco dei record “Mina Celentano” pubblicato in tre versioni limitate, mentre nel 1999 pubblica l’album che lo consacra nuovamente re della musica italiana. Si tratta di “Io non so parlar d’amore” con le collaborazioni di Mogol. Seguono “Esco di rado e parlo ancora meno” (2000), “Per sempre” (2002), “C’è sempre un motivo” (2004), “Dormi amore la situazione non è buona” (2007), “Facciamo finta che sia vero” (2011). Il prossimo 11 novembre è atteso il nuovo disco “Le migliori” in coppia con Mina a diciotto anni di distanza dal grande successo di “Mina Celentano”.

(fonte foto: Facebook)