Feltre saluta per l’ultima volta Luigi, il pinscher di 12 anni che durante il lockdown consegnava giornale e beni di prima necessità all’anziana madre della padrona.

La storia del cane postino Luigi aveva donato un sorriso in uno dei momenti più bui della storia recente del nostro Paese, il lockdown del 2020. Il pinscher, infatti, si era improvvisato corriere indossando uno zainetto sulle spalle e consegnando il giornale e alcuni beni di prima necessità all’anziana madre della padrona. La sua storia aveva acquistato risalto nazionale anche grazie a un post di Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, e alla conquista del Premio fedeltà di San Rocco di Camogli nel 2020.

Ora, purtroppo, la sua padrona dà l’annuncio della sua morte. “Dovevamo andare a fare la spesa” racconta la proprietaria Maria Beatrice Buzzat. “Ho visto che era a terra in fondo al giardino, sono corsa da lui e l’ho subito preso in braccio. Faceva fatica a respirare e non aveva più forze. Era un peso morto, ma nonostante questa condizione è riuscito ad alzare la testa e ad appoggiarla sulla mia spalla. Non so davvero come abbia fatto. Poi ha alzato gli occhi verso di me”.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Purtroppo non c’è stato molto da fare, e Luigi ha voluto dare l’addio alla padrona mentre lei lo teneva tra le braccia. “Era come una persona. Non servivano le parole, lui capiva tutto. Lui era sempre noi, era parte della nostra famiglia ma anche della comunità e in queste ore sto ricevendo decine di messaggi di cordoglio”.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


Serpenti domestici: quali sono quelli che si possono avere in casa?

Gastroenterite cane, sintomi e cura: come aiutare il nostro amico a quattro zampe