9 Febbraio: la Santa del Giorno è Apollonia

Una vergine che scelse coraggiosamente la morte

chiudi

Caricamento Player...

9 Febbraio: la Santa del Giorno è Apollonia, patrona dei dentisti poiché le furono strappati i denti.

“Breve è il tormento, eterna la gloria”

Come moltissimi dei primi martiri cristiani, Apollonia visse con ogni probabilità durante il III secolo dopo Cristo. Nata ad Alessandria d’Egitto, era stata educata fin dalla tenera età alla religione cristiana e aveva scelto di mantenersi casta pur non entrando a far parte di alcun ordine religioso.
Nell’anno 249 scoppiarono in Alessandria delle sanguinose persecuzioni ai danni dei cristiani, eccitate da un sedicente indovino Egiziano che istigò la la plebe affinché di propria mano catturasse e linciasse coloro che affermavano di essere cristiani.

Da questo punto in poi la storia di Apollonia è molto simile a quella di altre giovani e giovanissime martiri cristiane: fu riconosciuta come cristiana poiché al principio delle persecuzioni aveva donato ai cristiani tutti i suoi averi e aveva incoraggiato la comunità a non ripudiare mai la fede e a sostenere anche il martirio. Venne condotta davanti a un giudice, che le intimò di rinunciare alla sua fede e di offrire sacrifici agli dei.
Naturalmente Apollonia si oppose con ogni forza all’abiura e fu messa in prigione, dove secondo la tradizione, le furono strappati i denti con una tenaglia. Quando fu portata fuori le venne di nuovo ordinato di abiurare la religione cristiana e ancora una volta Apollonia rifiutò, non temendo nemmeno la pira di legno che veniva preparata per lei.
Quando ancora le venne chiesto di rinunciare alla sua fede, Apollonia affermò che breve sarebbe stato il dolore ed eterna la beatitudine che aspettava i martiri in cielo.
Con queste parole si liberò dalle mani dei suoi carcerieri e volontariamente si gettò tra le fiamme che erano state appiccate alla pira.

9 Febbraio: la Santa del Giorno è Apollonia

Apollonia, come molti altri santi, fu venerata in moltissimi luoghi differenti dove venivano custoditi come reliquie i denti che le furono strappati.
Tali e tante erano le reliquie che venivano attribuite alla santa che Papa Pio VI ordinò che fossero raccolte da tutta Italia e venissero raccolte a Roma.
I denti di Apollonia riempirono un’intero scrigno, che fu gettato nel Tevere come monito a tutti coloro che commerciavano e adoravano false reliquie di Santi.

Fonte immagine di copertina: Wikipedia