15 Gennaio: il Santo del Giorno è San Mauro Abate

Il principale discepolo di San Benedetto

chiudi

Caricamento Player...

15 Gennaio: il santo del Giorno è San Mauro Abate, che fu affidato in giovanissima età a San Benedetto da Norcia per ricevere un’educazione cristiana.

Poche informazioni, molti miracoli

Le poche informazioni che abbiamo in merito alla vita di San Mauro Abate riguardano principalmente la sua nascita, la sua educazione presso San Benedetto e i diversi episodi miracolosi che lo vedono protagonista.
Il più famoso è quello secondo il quale Benedetto sognò che uno dei monaci del suo monastero fosse in pericolo. Inviò il suo discepolo Mauro presso un lago nelle vicinanze del monastero e Mauro vide il monaco Placido annegare. Il giovane camminò sull’acqua e afferrò l’uomo per i capelli, trascinandolo a riva e salvandogli la vita.

Secondo un altro episodio, Mauro notò che uno dei suoi confratelli si dileguava sempre durante l’ora che veniva destinata normalmente alle orazioni. Seguendolo si rese conto che il monaco era tirato per la tonaca da un diavolo che stava distogliendolo dai suoi doveri spirituali. Mauro pregò con fervore, costringendo il diavolo sparire e a non tornare più per tormentare il religioso.
A San Mauro viene anche attribuito il merito di aver condotto in Francia la Regola Benedettina, fondando un monastero dove vennero ordinati i primi monaci benedettini di Francia che presero – appunto – il nome di Maurini.
Quando San Benedetto si trasferì a Montecassino per fondare la sua più grande abbazia, Mauro rimase a Subiaco, dove era stato educato, per amministrare il convento di monaci che vi sorgeva.

15 Gennaio: il Santo del giorno è San Mauro Abate, invocato contro le malattie

A causa degli episodi che vengono tramandati sulla sua vita, San Mauro è invocato ancora oggi per guarire gli ammalati dalle malattie da cui sono afflitti e, in generale, in qualunque situazione di pericolo nella speranza che il santo voglia intervenire come fece per salvare la vita di San Placido.

Fonte immagine di copertina: Wikipedia