14 Febbraio: il Santo del Giorno è San Valentino

Il famosissimo patrono degli innamorati

chiudi

Caricamento Player...

14 Febbraio: il Santo del Giorno è San Valentino, celebrato in Occidente anche da chi non è cristiano.

Omnia Vincit Amor: l’amore supera ogni cosa

Valentino nacque a Terni (Umbria) in uno dei periodi più cupi della storia Occidentale e Cristiana: il terzo secolo dopo Cristo vide intensificarsi terribilmente le persecuzioni messe in atto dai romani contro i molti che stavano avvicinandosi alla religione cristiana abbandonando la venerazione degli dei tradizionali.
Valentino fu eletto vescovo di Terni a soli 21 anni a causa della sua devozione e dell’impegno che profondeva nella diffusione della parola sacra.

Fu arrestato una prima volta, sotto l’imperatore Claudio II, che tentò inizialmente di convincerlo a convertirsi alla religione pagana poi, non riuscendovi, decise di non ucciderlo e di affidarlo semplicemente a una famiglia benestante e pagana, per rispetto dell’alta carica che ricopriva e della grande stima di cui godeva verso il popolo.
Non fu così clemente l’imperatore Aureliano, succeduto a Claudio II. A causa della sua crescente popolarità infatti Valentino stava diventando un vero e proprio pericolo pubblico. Aureliano diede ordine di arrestarlo dopo che il Vescovo era stato accusato di aver unito clandestinamente in matrimonio la cristiana Serapia e Sabino, legionario romano di religione pagana. Vuole la leggenda che Serapia fosse molto malata e che spirò nel momento in cui Valentino pronunciava la sua benedizione. Per il dolore, Sabino morì anch’egli nello stesso istante.

14 Febbraio: il Santo del Giorno è San Valentino

Dopo l’arresto Valentino fu condotto sulla Via Flaminia e qui flagellato. Il suo corpo rimase esposto alle intemperie fino a che due suoi pietosi discepoli riuscirono a prelevare il corpo e a seppellirlo: Apollonio ed Efebo, discepoli del filosofo Cratone, lo seppellirono sulla collina di Terni, dove attualmente sorge la basilica dedicata al santo. Apollonio ed Efebo furono martirizzati a loro volta.