Un mondo più connesso, sia da un punto di vista virtuale che fisico, ha portato all’apertura verso nuove culture e nuovi modi di interpretare la vita.

Spesso si parla di come la globalizzazione abbia tantissimi lati negativi che si ripercuotono sulle nostre vite: si tratta di un discorso molto comune e che sicuramente ha una parte di verità, che riguarda ogni cambiamento della società che ha un impatto così importante sulle nostre abitudini. In questo caso, però, vogliamo sottolineare alcuni lati che ci hanno portato ad un miglioramento o, comunque, ad una maggiore possibilità di conoscenza.

Un mondo più connesso, sia da un punto di vista virtuale – con la facoltà che abbiamo oggi di scoprire altre realtà semplicemente navigando in rete – che da un punto di vista fisico, con una maggiore facilità di spostarci, viaggiare e conoscere, ha portato all’apertura verso nuove culture e nuovi modi di interpretare la vita.

Lo yoga nella nostra realtà

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/buddha-india-spirito-preghiera-1915589/

Negli ultimi decenni lo yoga è diventato una pratica estremamente nota anche nel mondo occidentale. Il vocabolo yoga è una parola sanscrita che vuol dire unione ma, tradotta in tibetano, significa conoscenza primordiale, e si riferisce quindi alla scoperta che noi possiamo fare della nostra condizione reale.

Come è noto, questo tipo di pratica è legata a doppio filo alla filosofia buddhista. È questo il plus a cui ci riferivamo quando parlavamo della maggiore possibilità che la società moderna ci offre di scoprire nuove culture, lontane dalle nostre ma fondate su elementi che ci possono aiutare a una migliore e più ampia conoscenza del mondo e di noi stessi.

Il buddhismo e tutti gli aspetti che coinvolge

Questo stile di vita è estremamente legato, anche nell’immaginario comune, a pratiche di meditazione che aiutano ad avvicinarsi al proprio vero essere e a conoscersi più a fondo. Il buddhismo, ovviamente, non è solo yoga e meditazione, è una filosofia di vita che coinvolge tutti gli aspetti dell’esistenza di chi abbraccia questo mondo, dal più piccolo dei particolari alle più alte ispirazioni. In tutto questo contesto si inseriscono una serie di elementi, sia spirituali che materiali, che nella cultura buddhista hanno grande importanza.

Le pietre e i gioielli nella cultura buddhista

In Tibet ci sono delle pietre e dei gioielli che travalicano il mero valore estetico dell’oggetto e che hanno un forte significato da un punto di vista culturale e religioso. I Bracciali Tamashii, realizzati in Tibet e benedetti da monaci buddhisti, offrono un’ampia varietà di gioielli che sono fortemente legati a questi significati: Tamashii, che vuol dire gioiello dell’anima, propone dei bracciali composti da pietre naturali utilizzate dai monaci tibetani, di elevato valore sia fisico che spirituale.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/buddha-india-spirito-preghiera-1915589/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Coronavirus: tutte le novità del Dpcm in arrivo

Il caso Pantani arriva al cinema: il docu-film nelle sale per tre giorni