LA NUOVA ACCONCIATURA DELLE CELEBRITY: ECCO COME OTTENERLA

Come creare il wob

Con l’estate alle porte il wob rappresenta il taglio ideale da sfoggiare: corto, fresco e sbarazzino.

Il wavy bob, wob appunto, aggiunge delle onde naturali, ad un taglio corto con in più l’opzione della frangetta.

Il caschetto anni sessanta è reso fresco e contemporaneo dai nuovi stylist delle celebrity americane,  ma è necessario scegliere la variante più indicata per il proprio viso.

I visi tondi e quadrati sono i meno indicati per questa acconciatura. L’aspetto finale risulterebbe irrimediabilmente tozzo e schiacciato, mostrando un viso più largo. L’opzione  è perciò  il long bob, rispetto allo standard questo taglio, più lungo, aumenta l’aspetto verticale del viso.

Il viso ovale e spigoloso, invece, rappresenta l’ideale.

La frangia è il tocco in più dell’acconciatura, portata lunga, quasi come un ciuffo è perfetta per tutte.

La riga può variare e, come per ogni taglio è bene scegliere con oculatezza: la linea laterale si adatta a tutti i visi, mentre la centrale, più impegnativa, esalta visi regolari e ben proporzionati.

Le onde del wob: come ottenerle.

Quindi eccoci giunti alle onde. Si tratta dell’elemento più interessante di questo taglio e offre alternative interessanti.

Morbide e larghe sono l’ideale per chi cerca quel tocco romantico e chic. Una mousse arricciante e l’arricciacapelli creano quell’aspetto che molte fortunate hanno semplicemente asciugando i capelli al naturale; sebbene un olio o cristalli liquidi siano un tocco in più per togliere l’effetto crespo che a volte caratterizza i capelli ricci. Le onde possono essere larghe o strette a seconda del gusto.

Il look rock e spettinato, sicuramente più interessante e forte si ottiene asciugando i capelli a testa in giù e lavorando più sui tre quarti dei capelli lasciando le punte in movimento.

Qualunque sia la variante più adatta a voi, se optate per il wob scegliete un taglio versatile, fresco e che ringiovanisce.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 08-06-2016


Lisbona: idee per un weekend

5 cose da fare a Lisbona