L’Eurovision, esattamente come Sanremo, è anche passerella di look spettacolari e significativi, come quello sfoggiato da Mahmood.

L’attesa e l’atmosfera di questo Eurovision 2022 è molto diversa rispetto agli altri anni, non solo per l’Europa stessa e quello che vi accade al suo interno, ma anche per noi italiani che oltre ad avere in gara un duo che già conquista i favori internazionali ospitiamo l’evento a Torino, vivendone tutte quelle tappe che negli scorsi anni seguivamo come un eco lontano.

E tra le tante sfumature che stiamo vivendo di questo Eurovision 2022 c’è anche il fermento fashion, che i nostri cantanti in gara valorizzano come componente visiva della loro canzone che non conosce genere, sesso ed età esattamente come il loro look. Per il suo arrivo all’Eurovision infatti Mahmood ha scelto un look genderless molto vicino per volumi e fluidità a quello sanremese ma firmato dal designer americano Willy Chavarria.

Il look di Mahmood alla Cerimonia d’apertura dell’Eurovision 2022: il genderless style di Willy Chavarria

Il look di Mahmood sulla passerella di apertura dell’Eurovision 2022 ha sicuramente suggerito già la stoffa dei look che vedremo indossare al cantante durante le tre serate, senz’altro un continuum di quello sanremese ma con un’anima più vivace e pop, secondo lo stile eccentrico che abbiamo sempre visto alla kermesse.

Pantaloni fluidi voluminosissimi a pieghe in lilla, tanto da sembrare una gonna lunga, giacca nera e boxer in vista, questi i capi del key look inclusivo del cantante di origini egiziane che si è affidato allo stile dall’anima latina di Willy Chavarria. Il look indossato da Mahmood infatti è un abbinamento icona della collezione primavera/estate 2022 dello stilista, pensato senza alcuna distinzione per ogni genere.

Lo stilista infatti con il suo brand esprime i valori delle comunità L.G.B.T.Q e Latinx, che definisce lo stile della cultura latino-americana, un mix che da origine ad uno urban style genderless composto da capi over e voluminosi.

Willy Chavarria: total look e pezzi componibili, I must have del suo stile

Dal profilo Instagram del designer californiano è possibile ritrovare nel suo stile accenni alle linee di Balenciaga, rielaborate in volumi ampi ma più contenuti, che coniugano eleganza e fluidità: ne sono un esempio i look che hanno sfilato sull’ultima passerella invernale, dove lo smoking viene completamente reinterpretato in chiave street puntando sulla morbidezza e la dinamicità del tessuto che permette di trasformare una camicia-felpa in una giacca.

I pants di William Chavarria sono sicuramente il capo con cui lo stilista si diverte a giocare di più: tendenzialmente a cavallo basso, li ritroviamo a vita alta o vita bassa ma sempre tesi ad aprirsi in ampi volumi alle gambe. Canotte, giacche, sono i must have di questo look che riesce a catturare l’attenzione con pochi pezzi, a cui talvolta si aggiunge una semplice cintura per valorizzare complessivamente il look.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-05-2022


Trasparenze e lingerie: il Met Gala ispira un nuovo dress code da sera

Marinella: l’azienda di cravatte scelta dai Capi di Stato (indossate pure da Putin)