Vitamina B2: gli alimenti che la contengono

Vitamina B2: cos’è, a cosa serve e gli alimenti che la contengono

chiudi

Caricamento Player...

La riboflavina (o vitamina B2) è una molecola del gruppo B. Molto utile in quanto attiva i meccanismi di metabolismo donando energia e attivando anche altre vitamine, e favorendo metabolismo soprattutto della pelle.

L’apporto giornaliero è fondamentale e va assunta attraverso il cibo secondo un rapporto di 0,6 mg di vitamina B2 ogni 1000 kcal. . Fortunatamente una ricca quantità e varietà di cibi la contengono.

I cibi che contengono vitamina B2

Il latte è l’alimento che la contiene in maniera massiccia. Anche i derivati come yogurt e formaggi contengono un elevato quantitativo della vitamina; ma non solo:

  • nel fegato
  • nel cuore
  • nel rene
  • nell’albume dell’uovo
  • nelle interiora di manzo
  • nel pollo
  • nelle mandorle
  • nei vegetali a foglie verdi.

Non viene immagazzinata ed ecco perchè va assunta giornalmente. Il corpo la trattiene nelle pareti dell’intestino tenue per poi trasportarla attraverso sangue e tessuti.

La cottura e un elevato quantitativo di acqua tendono a disperderla, perciò attenzione alla cottura soprattutto dei vegetali. Zucchero, caffè, tabacco ed alcolici riducono la qualità dell’assorbimento.

Gli alimenti che la contengono sono moltissimi. E’ necessario assumerne un quantitativo sufficiente ogni giorno. E’ fondamentale prestare attenzione a questa fonte di energia, indispensabile per l’organismo.

In questo periodo di caldo elevato, non si può fare a meno di una fonte di energia che aiuti a combattere stanchezza e spossatezza. Esiste un limite massimo di assunzione della vitamina ma non esistono effetti tossici anche per lunghi periodi.

Molti sono i disturbi che possono colpire soprattutto i bambini in fase di crescita, dallo sviluppo a malattie più preoccupanti; fondamentale perciò tenere d’occhio il livello di assunzione.