Secondo un report di NewsGuard, su TikTok ci sarebbero video no vax da milioni di views disponibili anche ai minori di nove anni.

Non solo Telegram e Instagram. Il complottismo no vax sarebbe diffuso anche da tanti video su TikTok. Sul social cinese sarebbero disponibili tantissime clip con teorie false sul Covid-19. Brevi filmati potenzialmente pericolosi che avrebbero guadagnato in totale diversi milioni di views. E di queste molte potrebbero essere di bambini minori di 13 anni. Lo riporta il Guardian attraverso un report di NewsGuard, un’organizzazione contro la disinformazione online.

Vaccino iniezione braccio donna
Vaccino iniezione braccio donna

Video no vax su TikTok

Secondo il report, condiviso da NewsGuard con il governo britannico e l’Oms già nel mese di giugno, ci sarebbero tantissimi account e filmati contro il vaccino su TikTok. Clip molto pericolose che non sono state rimosse dalla piattaforma. Stando alla segnalazione, anche bambini di 9 anni avrebbero avuto la possiblità di visualizzare i contenuti, nonostante in teoria l’accesso al social dovrebbe essere concesso solo ai maggiori di 13 anni. Lo dimostra i fatto che tre partecipanti alla ricerca, tutti minori di 13 anni, sono stati in grado di creare un profilo semplicemente inserendo una data di nascita falsa.

L’incapacità di TikTok di fermare la diffusione di pericolose disinformazioni sulla salute all’interno della loro app è insostenibile, al limite del pericoloso“, attacca Alex Cadier, amministratore delegato del NewsGuard, che punta il dito contro l’app di Bytedance, che avrebbe affermato di aver rimosso 30mila video. Eppure, sull’app ne sono disponibili ancora tanti, anzi troppi.

TikTok si difende dopo le accuse sui video no vax

Ovviamente di fronte a queste accuse TikTok ha risposto immediatamente. Un portavoce della società cinese ha replicato affermando che le linee guida della community chiariscono che non è consentita la disinformazione sulla salute attraverso l’app. “Lavoriamo diligentemente per agire sui contenuti e sugli account che diffondono disinformazioni“, spiegano dall’azienda. Tuttavia, al di là delle parole, l’allarme sembra essere serio e concreto, e porta a una riflessione sull’utilizzo dell’app, specialmente da parte dei più giovani.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/tiktok/

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 11-10-2021


Alfonso Signorini, come contattare il giornalista e conduttore sui social

Squid Game: dove acquistare i costumi ispirati alla serie tv