La lingerie di Victoria’s Secret, la più desiderata al mondo, cambia rotta e diventa più inclusiva e attenta alle esigenze delle donne.

Non molto tempo fa vi anticipammo che qualcosa stava cambiando in casa Victoria’s Secret, determinata a rivoluzionare totalmente il suo concetto di lingerie che tanto ha reso il marchio famoso nel mondo. L’account Instagram infatti aveva mostrato un intimo meno esclusivo ma inclusivo, attento alle richieste e alle esigenze delle donne. E l’epilogo non poteva che esprimersi pienamente nell’ultima decisione del brand: dire addio ai suoi “Angeli”.

Le famose Angeles, top model di successo come Gisele Bundchen, Adriana Lima, Alessandra Ambrosio – per citarne qualcuna – non saranno più le protagoniste dai corpi statuari che ogni anno mostravano in occasione del fashion show il concept di un intimo riservato a poche. Da quest’anno il segreto di Vittoria è quello di una lingerie che si adatta al corpo di ogni donna e non viceversa. Un cambio di rotta in linea con il nuovo vento della moda e che rivoluziona totalmente uno dei marchi di lingerie femminile più famoso al mondo.

Victoria’s Secret: le Angeles salutano, lo scettro passa a donne di successo

Inarrivabili, perfette, costrette spesso a non pochi sacrifici per arrivare sulla passerella di quel fashion show: arrivare nel mondo di Victoria’s Secret per le top model era un traguardo ufficialmente, un punto di arrivo e successo mondiale fatto però di molti chiaro scuri che i non addetti al settore ben poco conoscevano.

Ma oltre i rigidissimi canoni canoni richiesti alle sue modelle, Victoria’s Secret raccontava di un intimo riservato a poche: una realtà decisamente controcorrente e non più attuale, che aveva iniziato a segnare già la discesa dell’azienda, che ha più volte constatato di essere arrivata troppo tardi rispetto ad altri brand di moda, a comprendere e ad ascoltare soprattutto, che le esigenze delle donne stavano e stanno cambiando.

L’intimo deve essere qualcosa di esclusivo per tutte le donne ma in maniera inclusiva, pronto a modellarsi sulla bellezza del corpo di ciascuna, rispondendo ad esigenze di praticità e comodità. Ed ecco perché le donne di successo, che saranno le nuove ambassador del marchio, non solo indosseranno quell’intimo diventando le nuove modelle, ma lo penseranno, proponendo una linea pensata per tutte.

Non chiamatele angeli: le nuove modelle e ambassador di Victoria’s Secret sono donne di successo

C’è bisogno quindi di una rivoluzione, che inizia dalla donna contemporanea: indipendente, self made woman, desiderosa di una moda, e quindi anche di una lingerie, che parli della sua personalità, e che esprima pienamente la bellezza del proprio corpo. Si parte già da un nuovo consiglio di amministrazione, composto interamente da donne e si arriva alle nuove modelle.

Non sono nuovi angeli, ma molto di più: le nuove modelle di Victoria’s Secret sono donne di successo, ambassador di un empowerment femminile che cambierà totalmente il concetto del corpo femminile, abbandonando per sempre gli stereotipi di bellezza e sensualità della vecchia guardia.

La calciatrice e attivista per i diritti LGBTQ+ Megan Rapinoe, l’attrice e imprenditrice indiana Priyanka Chopra Jonas, la modella curvy Paloma Elsesser, l’attrice e modella transgender brasiliana Valentina Sampaio, la sciatrice freestyle cinese-americana Eileen Gu, la fotografa Amanda de Cadenet e la rifugiata del Sud Sudan Adut Akech, sono loro il nuovo girl power di Victoria Secret’s.


Il Prime Day è l’occasione d’oro per rivedere e arricchire la nostra scarpiera: cosa non farsi sfuggire

Al mare in dolce attesa: i costumi premaman ci fanno naturalmente belle