Come si risolve il problema dell’umidità in casa? Scopriamo le principali cause che causano un aumento dell’umidità e come contrastarle.

Esistono dei metodi per affrontare il fastidioso problema dell’umidità in casa? Prima di tutto si dovrebbe conoscere il tasso di umidità ideale negli ambienti domestici. Idealmente si dovrebbe avere un’umidità compresa tra il 40-45% e con un tetto massimo di 50-55%. Con valori di umidità inferiori si rischia di avere un’aria troppo secca, viceversa, invece, superando il 60% si avrà un ambiente troppo umido che potrà portare allo sviluppo di muffe.

Problemi di umidità in casa: cosa fare

Negli ambienti interni l’umidità si accumula sia per le condizioni climatiche che per la mancanza di ricambio d’aria e fra le conseguenze si assiste spesso alla formazione di muffe. In altri casi l’umidità può derivare da infiltrazioni di acqua dall’esterno, in questo caso per risolvere si dovrà agire alla fonte per capire le cause. Tra i fattori principali associati alle infiltrazioni ci può essere una perdita d’acqua o un problema nell’isolamento dell’edificio. In questi casi in base alle gravità dell’infiltrazione potrà essere necessario richiedere l’intervento di una ditta specializzata.

Come togliere la muffa dai muri
Come togliere la muffa dai muri

In altre circostanze, invece, l’umidità può svilupparsi soprattutto in locali che non vengono arieggiati di frequente, come garage o cantine. Qualora non si riuscisse a risolvere aerando di frequente i locali si potrà pensare di ricorrere all’installazione di sistemi di ventilazione meccanica che impediscono la formazione di condense.

Appartamento umido: quali sono le soluzioni?

Non dimenticate che spesso l’umidità non entra solo in casa dall’esterno. Anche le semplici azioni quotidiane, come cucinare, farsi il bagno o la doccia, o avere dei panni stesi in casa può generare umidità. Per questi motivi la cosa più importante è favorire il ricambio d’aria, aprendo le finestre soprattutto in determinate circostanze, ad esempio subito dopo aver fatto una doccia.

Igrometro
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/tempo-di-orologio-umidit%c3%a0-aria-2353382/

Per misurare correttamente l’umidità e tenerla sotto controllo può essere utile comprare un igrometro. Quando però il semplice ricambio d’aria non è sufficiente si può optare per l’acquisto di un deumidificatore che aiuta a tenere sotto controllo l’umidità ambientale eliminando quella in eccesso.

ultimo aggiornamento: 24-07-2021


Come fare repellenti per serpenti in maniera naturale?

Come accendere un fuoco all’aperto