Tutti i film di Orlando Bloom

Orlando Bloom, oltre al successo de Il Signore degli anelli, ha partecipato a numerosi altri film, che sono andati comporre la sua grande carriera cinematografica.

chiudi

Caricamento Player...

Oltre ad aver interpretato i ruoli di Legolas ne Il Signore degli anelli e quello di Will Turner in Pirati ai Caraibi, Orlando Bloom ha vestito i panni di altri numerosi personaggi, che lo hanno consacrato ad un successo planetario.

Il debutto al cinema di Orlando Bloom

Il primo titolo in cui il giovane Orlando Bloom riesce ad ottenere una piccola parte risale al 1997 con il film Wilde, dedicato alla vita del famoso scrittore inglese Oscar Wilde. I grandi film con cui invece l’attore viene consacrato al successo sono sicuramente le due trilogie de Il Signore degli anelli e dei Pirati ai Caraibi, ma non sono gli unici. Nel corso della sua carriera, Bloom ha interpretato numerosi ruoli, tra i quali meritano di essere citati, per le sue stupende interpretazioni, i film Black Hawk Down – Black Hawk Down abbattuto, diretto nel 2001 dal grande Ridley Scott, e Ned kelly del 2003, in cui il giovane attore recita la parte del miglior amico del famoso fuorilegge australiano Ned Kelly.

Il film Troy

Orlando Bloom deve sicuramente il suo successo anche al grandioso film Troy, che oltre a lui vedeva nel cast attori dal calibro di Brad Pitt, Diane Kruger e Sean Bean. In Troy Orlando Bloom recita la parte del giovane Paride, il cui amore per la bella Elena farà scoppiare la famosa “Guerra di Troia”.  Il film, che è del 2004, riscosse un grande successo e incassò al botteghino quasi 500 milioni di dollari. Da ricordare è anche il film Elizabethtown del 2005, una bellissima commedia romantica che vedeva Orlando Bloom in compagnia dell’attrice americana Kirsten Dunst.

Insomma, Orlando Bloom ha alle spalle una grande carriera che certo non può essere limita ai soli film che lo hanno reso famoso. Rimane comunque affezionatissimo al ruolo di Will Turner dei Pirati ai Caraibi, con il quale tornerà sul grande schermo questa primavera 2017.

Fonte foto copertina: facebook.com/Team.TributeOrlandoBloom/