Il test è positivo: siamo incinte! Se anche voi vi apprestate ad entrare nel primo trimestre e non sapete che fare, leggete qui.

La primissima visita dal ginecologo è di fatto il primo passo verso un tranquillo e sicuro programma di controllo della gravidanza. Innanzitutto, chiediamogli tutti i consigli e le informazioni di cui abbiamo bisogno, senza peli sulla lingua. E’ assolutamente necessario togliersi tutte le paure e gli eventuali fattori di rischio.

Durante questa visita si valuta la posizione, la consistenza e il volume dell’utero. Inoltre, c’è da sapere che durante le prime otto settimane di gravidanza cominciano a formarsi il cuore, il cervello, i reni, i polmoni, e altri organi, comincia anche a formarsi lo scheletro.

Sempre insieme al ginecologo, programmate alcune norme di vita quotidiana che è bene seguire ed i controlli mensili. Camminare, fare movimento ma evitare sforzi o di sollevare pesi, evitare alcool e tabacco, ambienti troppo chiusi sono comuni accorgimenti che dovrebbero essere seguiti, infatti l’embrione comincia ad assumere quella che poi sarà la fisionomia definitiva e noi dobbiamo aiutarlo in tutto e per tutto.

Sappiate che gli ormoni, estrogeni e progesterone, aumentano e portano con sé i primi mutamenti del corpo. Quindi non spaventatevi circa l’aumento del volume delle mammelle, la nausea, e riguardo ai cambiamenti della sensibilità al gusto ed all’olfatto. Sono tutte modificazioni naturali dell’organismo, del vostro nuovo stato.


Seconda paternità per Francesco Facchinetti, la compagna Wilma Helena Faissol al quinto mese

Leonardo Pieraccioni e Laura Torrisi assieme al Parco di Pinocchio