Boom di sexy shop: vanno avanti grazie ai…traditori!

5 errori da evitare in palestra

È un indagine condotta del sito Incontri-ExtraConiugali.com a rivelarlo: i sexy shop sono finanziati per la maggior parte da amanti, traditori e coppie clandestine…

Quello dei sexy shop è un business da 18 miliardi di euro: a Natale 2017, rivela Incontri-ExtraConiugali.com, c’è stato un vero e proprio boom, ma i gadget erotici sono stati acquistati per lo più da mettere sotto l’albero…dell’amante!

La tendenza è positiva: il 30% degli italiani, infatti, regalato o si è auto-regalato un sexy toy. Anche le donne, a Natale 2017, sono uscite dalla loro comfort zone con un incremento del 20% di acquisti fatti delle donne. Ma non tutte l’hanno regalato al loro partner “ufficiale”.

Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, spiega: “Sovente gli amanti a Natale si sentono messi da parte e per sopravvivere allo stress ed alla lontananza dal partner prediligono un dono passionale, da fare o da farsi.”

I sexy gadget più popolari sotto l’albero

Sex toy

Tra i più gettonati, vibratori evoluti, lingerie provocante, gel ritardanti per lei o per lui e i classici oli per massaggi, ma anche costumi e accessori per giochi di ruolo alla Cinquanta Sfumature. Al primo posto le farfalline che vibrano, palline erotiche, il calco del pene di Rocco Siffredi, e svariate riproduzioni falliche.

Senza dubbio, dai filmini hard, che tanto andavano degli Anni Ottanta e Novanta, il settore ha fatto passi avanti, anche grazie a internet. Inoltre, secondo Fantini anche i negozi non specializzati come farmacie e supermercati, che vendono articoli dedicati al sesso stanno contribuendo a ridurre il tabù che aleggia.

Questi dati, infatti, fanno pensare che forse il sesso non sia più così tabù come un tempo: “Probabilmente grazie ai sexy shop automatici, distributori senza commessi, dotati di un ingresso nascosto e di un semaforo verde o rosso che indica la presenza di qualcuno all’interno. Qui si entra solo uno alla volta ed anche le più timide si sentono a proprio agio.

Sono questi nuovi negozi automatici che hanno fatto diventare il sexy toy un simbolo femminista di appropriazione del piacere sessuale della donna“, spiega Alex Fantini.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 15-01-2018

Donna Glamour

X