ToonMe: cos’è e come funziona l’applicazione virale che ti fa diventare il personaggio di un cartone animato Disney Pixar.

Tutti pazzi per ToonMe! Uno dei trend di questo inizio 2021 su Instagram, TikTok e sugli altri social è l’esplosione di fotografie a cartone animato dei personaggi più disparati. Grazie a una nuova applicazione, infatti, è possibile adesso trasformare la propria immagine facendola diventare molto simile a quella dei personaggi dei film Disney-Pixar. Ma come funziona quest’app, e quali sono i rischi che si corrono nel suo utilizzo?

Cos’è ToonMe e come funziona

L’applicazione in questione è in realtà disponibile già da molti tempi sia per Android che iOS. Il suo nome è preso da una challenge che impazzava alcuni mesi fa e che vedeva fumettisti e illustratori impegnati a sfidarsi tra loro disegnando un loro ritratto da pubblicare sui social.

selfie donna telefono
selfie donna telefono

Partendo da questo presupposto, gli sviluppatori hanno pensato di dare a tutti la possibilità, anche a chi non sa disegnare, di poter creare i propri ritratti in uno stile cartoonesco, e in particolare in quello amatissimo della Disney e della Pixar (ma si possono scegliere anche altri stili). Il risultato è un’applicazione basata sugli algoritmi di un’intelligenza artificiale capace di creare ritratti davvero simili e molto buffi, diventati virali sui social. Di seguito una carrellata di volti noti dello spettacolo trasformati in cartoni dai fan:

ToonMe è a pagamento?

Complice l’uscita a dicembre del film Soul, in questo inizio 2021 molti sono impazziti per quest’applicazione, che ha avuto un vero e proprio boom di download. In molti si chiedono se sia gratuita o meno. In effetti si può scaricare liberamente, ma l’utilizzo non prevede alcun pagamento per i primi tre giorni. Successivamente bisogna sottoscrivere un abbonamento.

Ciò che invece spaventa altri utenti è la possibile violazione della privacy. Come già accaduto per FaceApp, l’applicazione che permette di ringiovanire o invecchiare una propria foto, anche in questo casoo l’informativa sulla privacy prevede che le immagini, gli elaborati e i punti chiave rimangano sul server centrale per due settimane. Ma di quali tipo di server si tratti non è stato ancora specificato, come fatto invece all’epoca dalla stessa FaceApp. Se preferisci comunque provare questa divertente applicazione, puoi scaricarla attraverso il sito ufficiale.


Maschere di carnevale tradizionali: da Pantalone a Pulcinella, un viaggio da Nord a Sud

Covid-19: Disneyland California diventa un mega centro per le vaccinazioni