The Witcher Blood Origin si presenta come la serie prequel dello show lanciato per la prima volta su Netflix nel 2018. Ecco tutti i dettagli.

Alla fine del 2018 Netflix ha rilasciato The Witcher, opera tratta dai romanzi di Andrzej Sapkowski, con Henry Cavill protagonista. Lo spettacolo ha ottenuto un fantastico riscontro e, nel momento in cui il gigante di Los Gatos ha annunciato la serie prequel The Witcher Blood Origin, ambientata nello stesso universo secoli prima, i fan hanno espresso giubilo. Andiamo a vedere quanto sappiamo circa l’ambizioso progetto che, ancor prima di sbarcare sulla piattaforma, è accompagnato da grandi attese.

The Witcher Blood Origin: a quando l’uscita in Italia?

Purtroppo, mentre scriviamo, non è disponibile una data di uscita sicura. La stagione numero 2 del franchise vedrà la luce entro la fine del 2021, pertanto lo show prequel dovrebbe sbarcare nel corso del 2022, così da non lasciare i sostenitori senza contenuti inediti troppo a lungo.

Probabilmente la realizzazione partirà nei prossimi mesi, anche se è possibile l’accumulo di ulteriori ritardi legati all’emergenza epidemiologica. A ogni modo, se tutto filerà per il verso giusto, il 2022 sembra l’anno buono.

The Witcher Blood Origin: la trama della serie tv

La sinossi della serie live-action di sei puntate recita: “Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima del mondo di The Witcher, Blood Origin racconterà una storia persa nel tempo: l’origine del primissimo Witcher e gli eventi che portano alla fondamentale ‘congiunzione delle sfere’, quando il mondo di mostri, uomini ed elfi si sono fusi per diventare uno”. Al centro delle vicende Éile, descritta come“un guerriero d’élite diventato musicista nomade che è costretta a tornare sulla via della lama dopo una grande resa dei conti sul continente che la manda verso una ricerca di vendetta e redenzione”.

The Witcher Blood Origin: il cast

Inizialmente il personaggio di Éile lo avrebbe dovuto interpretare Jodie Turner-Smith, prima di chiamarsi fuori a causa di un conflitto di programmazione. Al suo posto la scelta è ricaduta su Sophia Brown. Nel cast figura anche Michelle Yeoh nei panni di Scían, l’ultima della sua stirpe di elfi nomadi muniti di spada.

Laurence O’Fuarain impersonerà Fjall, componente di un clan di guerrieri che hanno giurato di proteggere il monarca. In seguito al sacrificio di una persona cara, che ha dato la vita per proteggerlo, Fjall non riesce a trovare pace con il mondo circostante.

Declan de Barra sarà executive producer e showrunner, mentre Lauren Schmidt Hissrich, showrunner del prodotto originale, opererà unicamente da produttore esecutivo. Il creatore e autore del franchise, Andrzej Sapkowski, sarà anche consulente creativo.

The Witcher Blood Origin: il trailer

Non essendo nemmeno partite le riprese, al momento deve ancora arrivare un trailer. D’altra parte, è approdato quello di Witcher 2, che vi proponiamo di seguito.

The Witcher Blood Origin: le location della serie tv

Mentre ci aspettiamo che la maggior parte delle riprese abbia luogo nel Regno Unito, più di preciso nei già familiari Arborfield Studios, dal sito Production Weekly sono uscite ulteriori indiscrezione. Il team potrebbe programmare un soggiorno nelle Isole Canarie, luogo di alcune delle scene più memorabili di Witcher S1.


‘Donne che fanno la differenza’ su Rai 1: premiata anche la Nazionale di calcio femminile

Amici 21: ecco quando inizia la nuova edizione