Dalla Paris Fashion Week continuiamo a ricapitolare le tendenze moda dell’estate 2022 individuate dalle passerelle.

Quella che sogniamo e immaginano gli stilisti, così è stato per la settimana della moda milanese così per quella parigina, è un’estate 2022 che sia scevra di preoccupazioni, focalizzata unicamente sulla voglia di vivere, divertirsi, muoversi con leggerezza tra un impegno, un aperitivo, un weekend e una vacanza. Insomma quella di una normalità riconquistata e le tendenze moda parlano chiaro.

Sicuramente il binomio fashion e green torna vivo più che mai anche nell’alta moda, riprendendo un discorso importante e solido iniziato quest’estate: Chloé ad esempio persegue fortemente questa linea, raddoppiando l’impegno. I capi della collezione estiva del 2022 battono con il loro 58% il 40% di quelli della stagione autunnale, puntando su abiti estivi casual, disimpegnati e candidi costituti per lo più da scarti di tessuto.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Chloè, collezione estate 2022: suggestioni wild e boho fieramente green

Il tocco wilde di Chloè è un fiero marchio di fabbrica della maison: donne indipendenti che si avventurano nel deserto, in terre selvagge e scorci naturali con le loro camicie boho, shorts e stivaletti. Questa è l’immagine della donna della maison, perpetuata dalla direttrice creativa Gabriella Hearst che ci insegna a fare della frangia e del patchwork su abiti lunghi estivi uno stile di vita.

Una collezione di lusso, raffinata, che sa della brezza di costiera ma nel pieno rispetto ambientale, in giochi si silhouette lunghe e ampie, valorizzando la bellezza dell’abito lunghi più che le mezze misure o i tagli super corti. A fare la differenza e a rendere queste ampie forme particolari è l’onnipresenza di intrecci di lacci, che danno un tocco decisamente indie ai look, e l’attenzione ai dettagli: bottoni in ceramica smaltati a mano, lacci sfrangiati impreziositi da pietre, pezzi metallici e soprattutto conchiglie, che in questa collezione sostituiscono spesso decorazioni e bottoni.

Le dark inspo estive di Raf Simons: total black and inclusività

La collezione primavera/estate 2022 di Raf Simons è stata presentata come un’immersione in una serata techno, un dettaglio che già lascia immaginare quali siano le inspo e le suggestioni di questa collezione, che parla della ritrovata voglia di uscire la sera, senza limiti d’orario, senza restrizione, con la voglia di svagarsi e incontrarsi. Ma l’altro dettaglio che non sfugge è la libertà ovvero incisività di questa collezione, dove modelle e modelli indossano gli stessi abiti, consacrando quella collezione unisex ed inclusiva, senza distinzione di genere.

Il total black è lo statement di una collezione che racconta della notte, di quella voglia di prendere il primo outfit che ci piace e ci fa stare bene, dalle giacche dal taglio sartoriale da indossare anche di qualche taglia più grande, da mixare con gonne midi abbinate a mocassini e calzini. Ci si sente in questo mix di colori e sfumature scure un po’ guerrieri della notte.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 14-10-2021


Ikea pronta a debuttare anche nel fashion: la prima linea di abbigliamento del brand svedese

Valentino Rendez-vous: i capi iconici della maison e della prossima estate sfilano per le strade