Sundance Film Festival 2017: le nomination

Il Sundance Film Festival si terrà questo gennaio. Dei 113 titoli selezionati ne sono stati già annunciati 66, appartenenti alle 5 categorie in concorso.

chiudi

Caricamento Player...

Diventata la vetrina più importante per la scena indipendente del cinema statunitense e mondiale, il Sundance Film Festival continua a dare la possibilità ai giovani registi di rendere accessibili al pubblico le proprie fatiche cinematografiche.

Le cinque categorie in concorso

Come ogni anno, i titoli scelti dalla giuria del festival andranno ad inserirsi nelle cinque categorie che lo compongono. Queste sono: la sezione U.S. Dramatic Competition,  la sezione U.S. Documentary Competition,  la sezione World Cinema Dramatic Competition, la sezione World Cinema Documentary Competition e la sezione sperimentale Next. A queste cinque sezioni classiche, quest’anno si aggiunge anche la categoria New Climate, dedicata alle opere che hanno come tematica i problemi ambientali.

Le nomination del Sundance Film Festival 2017

I titoli in concorso sono davvero tanti. Tra questi spiccano i titoli di alcune opere prime che hanno probabilmente molte possibilità di vincere questa edizione 2017. Per quanto riguarda la prima categoria, la U.S. Competition, salta subito agli occhi l’esordio alla regia del famoso attore Macon Blair che con il film I Don’t Feel at Home in This World Anymore ci prova con un crime thriller di 90 minuti. Per le altre categorie spiccano invece il documentario City of Ghosts e il lungometraggio thailandese Pop Aye. Quest’ultimodiretto da Kirsten Tan, racconta la storia di un architetto e del suo elefante in viaggio verso casa. Poi, nella sezione dei documentari internazionali verrà presentato The Workers Cup, che farà sicuramente molto discutere per il modo in cui rappresenta la condizione lavorativa di alcuni operai del Qatar nella costruzione dello stadio che ospiterà i mondiali di calcio nel 2022.

Insomma, i titoli in concorso sono davvero tanti, e come sempre, appartengono tutti alla scena indie del cinema.

Fonte foto copertina:facebook.com/sundance/