I test per l’ovulazione si trovano con sempre maggiore facilità in farmacia e nei supermercati, così come accade per i test di gravidanza. Ecco cosa serve sapere.

Gli stick per l’ovulazione funzionano in maniera analoga a un classico test di gravidanza, ma hanno una funzione diversa. Questi test ovulatori, sono infatti pensati per permettere a chi è in cerca di una gravidanza di individuare i giorni ‘più fertili’. Quando una coppia cerca di avere un bambino, per cercare di aumentare le proprie probabilità di successo, diventa molto importante riuscire a individuare il periodo dell’ovulazione.

Durante l’ovulazione e nei giorni vicini, infatti, le probabilità di concepire sono più alte. Vediamo, quindi, come è possibile sfruttare questi test per individuare i giorni fertili.

Test dell’ovulazione: come funziona

I test ovulatori sono in grado di rilevare i valori ormonali basandosi su un semplice test sulle urine. Nel periodo dell’ovulazione, vale a dire quando si hanno maggiori possibilità di concepire, la produzione di ormoni femminili cambia.

Calendario Giorni Fertili
Calendario Giorni Fertili

Questi test, dunque, vengono in aiuto a chi sta cercando di restare incinta e non riesce a individuare con precisione il momento dell’ovulazione.

Il periodo fertile può essere ricavato attraverso il calcolo dell’ovulazione, tuttavia l’esattezza di questo calcolo dipende dalla regolarità del ciclo mestruale. Per questo motivo ci sono casi in cui non è semplice ricavare con precisione il momento esatto dell’ovulazione.

Per utilizzare gli stick basta immergerli per qualche minuto, secondo quanto riportato dalle istruzioni, nelle urine raccolte preferibilmente al mattino. Il risultato apparirà sotto forma di linee colorate, o nel caso degli stick ovulatori digitali con dei simboli o un messaggio che indica se lo stick per l’ovulazione è positivo o negativo.

Per un risultato più efficace e per evitare di ripetere il test durante l’intero ciclo mestruale, risulta utile tenere conto della data in cui è avvenuta l’ultima mestruazione. In questo modo si può iniziare a fare il test dell’ovulazione a partire dall’11esimo giorno, considerando un ciclo con una durata media di 28 giorni.

Stick per l’ovulazione: quale ormone ricercano?

Come abbiamo anticipato, questo tipo di test si basa su una ricerca di ormoni. In particolare durante l’ovulazione si ha un aumento della produzione dell’LH, ormone rilasciato dall’ipofisi, che favorisce lo “spostamento” dell’ovulo.

Test Ovulazione

Gli stick sono progettati principalmente in modo da reagire alla presenza di questo ormone e segnalare se è in atto l’ovulazione.

In alcuni casi questi test sono in grado anche di misurare i valori degli estrogeni e di segnalare quindi l’avvicinarsi dell’ovulazione. Questi test permettono quindi di individuare il periodo fertile, poiché i giorni che precedono l’ovulazione sono anch’essi il momento in cui le probabilità di concepire sono più alte.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Quali tipi di test di gravidanza esistono e come funzionano?

Fecondazione eterologa (ovodonazione): perché fatica a decollare in Italia?