Nelle dirette Instagram e Facebook sono arrivati i sottotitoli automatici: si parte per il momento da sei lingue, tra cui anche l’italiano. Ecco come funziona questa novità.

C’è una grande novità in arrivo su Facebook e Instagram, in particolare sui contenuti in diretta (Facebook Live e Igtv). Stiamo parlando dell’introduzione dei sottotitoli automatici. Finora il colosso di Menlo Park aveva infatti offerto sottotitoli in oltre sedici lingue solo per i video caricati, ma non ancora per le dirette, che di fatto escludevano gli utenti non udenti. Proprio per questo l’azienda ha deciso di implementare un’intelligenza artificiale in grado di introdurre i sottotitoli in automatico.

Come funzionano i sottotitoli automatici sulle dirette Facebook e Instagram

Per cercare di risolvere questo problema, ricercatori e ingegneri dell’agenta di Menlo Park hanno creato un’intelligenza artificiale in grado di generare automaticamente i sottotitoli nei video in diretta, in maniera più che accurata, oltre che raipda. Questo servizio per il momento è disponibile in sei lingue: inglese, spagnolo, portoghese, italiano, tedesco e francese.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/media-social-media-apps-998990/

Spiega Daniel McKinnon, manager di Facebook, come riportato da Wired: “La velocità e la portata di questa tecnologia basata sull’intelligenza artificiale sono state possibili solo grazie ai progressi che Facebook Ai ha fatto nel riconoscimento vocale automatizzato negli ultimi anni“.

Facebook e Instagram: sottotitoli sempre più accurati

Bisogna ad ogni modo tenere in considerazione che la tecnologia Asr, quella per il riconoscimento vocale automatizzato, è già molto all’avanguardia, ma non ancora in grado di essere troppo accurata. E questo non solo perché il software deve imparare e riconoscere centinaia di milioni di parole, ma anche perché non tutte le persone parlano sempre chiaramente, e molti utilizzano spesso termini gergali, se non dialettali, o toni difficilmente riconoscibili.

Tuttavia, l’obiettivo di Facebook, che negli ultimi tempi ha puntato sulle dirette anche su Rooms, è riuscire a migliorare la precisione nel minor tempo possibile. Spiega Yatharth Saraf, responsabile del noto social: “Siamo riusciti a migliorare la velocità di creazione dei sottotitoli senza comprometterne la precisione. Inoltre può facilmente imparare una nuova parola e prevedere dove si verificherà“.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/media-social-media-apps-998990/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
facebook Instagram vetrina

ultimo aggiornamento: 20-09-2020


Fotoritocco sui social: una proposta di legge per eliminarlo definitivamente!

Wap challenge, su Tik Tok spopola un nuovo tormentone. Di cosa si tratta?