Per soffiarsi il naso bon ton esistono alcune regole. Vediamo insieme quali sono.

Esiste una scena del film Pretty Woman in cui Julia Roberts si soffia il naso: ecco, questo è proprio ciò che non si deve fare se si vuole seguire alla lettera le regole del galateo. Anche se si ha il naso particolarmente chiuso e vi è la necessità di espellere il muco per respirare meglio, mai liberare il proprio naso facendo rumore: per soffiarsi il naso bon ton bisogna farlo con discrezione; se ci si trova a pranzo o a cena, evitare categoricamente di usare i tovaglioli con cui è stata imbandita la tavola, è una cosa sbagliatissima e di cattivo gusto.

Il galateo del fazzoletto impone poi di non girare le spalle ad eventuali interlocutori per soffiarsi il naso, attirerebbe molto di più l’attenzione, ma allontanarsi giusto il tempo di eseguire questo gesto. Per quanto riguarda i fazzoletti usati, mai lasciarli appallottolati in giro o sulla tavola, mai sventolarli appena usati e non gettarli via lanciandoli a destra e a manca, ma usare il cestino se sono di carta, o riporli nella tasca dopo l’uso se sono in stoffa. Se prima di soffiarsi il naso si deve starnutire, sarà bene farlo all’interno del fazzoletto, e non ‘spruzzando bacilli’ nell’ambiente circostante, stessa cosa se si deve tossire.

Seguire queste poche semplici accortezze al momento di soffiarsi il naso farà sì che un’operazione che potrebbe risultare poco gradevole se eseguita in maniera poco educata appaia quasi impercettibile agli occhi delle persone che si trovano in nostra compagnia.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Che cos’è la biorivolumetria

Come applicare fili di sospensione