Che cos’è la biorivolumetria

Scopriamo insieme che cos’è la biorivolumetria e in quali casi si pratica.

Anche un viso pieno e carnoso può andare incontro a un processo di invecchiamento che ne modifichi sensibilmente le caratteristiche: e oltre alla comparsa delle prime rughe, di macchie epidermiche e di alcuni cedimenti che conferiscono a chi li subisce un’aria stanca ed appassita, si può andare incontro alla scheletrizzazione del viso. Già, perché l’avanzare del tempo determina dei cambiamenti che interessano non solo le i tessuti molli e i muscoli facciali, ma anche le ossa del viso, che iniziano ad apparire più piatte nella zona delle guance e della fronte. A tutto questo si può rimediare, ricorrendo alla biorivolumetria. Che cos’è la biorivolumetria?  E’ una tecnica della medicina estetica attraverso la quale la tridimensionalità del volto viene ripristinata attraverso un processo di volumizzazione e rigenerazione, un trattamento anti-età vero e proprio che garantisce ottimi risultati.

Viene utilizzato dell’acido ialuronico purissimo, che il medico estetico inietta nell’ipoderma a livelli differenti di profondità e dove pensa ci sia maggiore necessità di conferire volume. L’acido ialuronico, oltre a donare un immediato effetto rimpolpante, contribuisce alla produzione di nuovo tessuto adiposo (adipogenesi).

Vengono iniettati diversi prodotti biorivolumetrici, in base al bisogno della paziente: per il trattamento dell’ipoderma superficiale, e per il miglioramento della zona delle guance e di quella peribuccale, frontale e temporale viene usato il Regenyal Idea Bio-Expander, un tipo di acido ialuronico elastico e morbido e facilmente adattabile all’anatomia del viso. Se invece si deve agire più in profondità, e andare a trattare gli zigomi, i solchi profondi ai lati della bocca e il solco naso labiale i prodotti che verranno usati saranno il Regenyal Super Idea e il Regenyal Idea.

Con questa innovativa tecnica della chirurgia estetica il volto tornerà ad avere i volumi e le caratteristiche della gioventù, grazie ad un intervento non invasivo e a base di un filler naturale e facilmente riassorbibile dall’organismo.

ultimo aggiornamento: 06-12-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X