Siti di incontri: le richieste più hot degli Italiani

Secondo recenti indagini, sono migliaia ogni mese gli Italiani che si connettono a dei siti di incontri. Vediamo perché lo fanno e cosa cercano.

chiudi

Caricamento Player...

Il modo più facile per trovare l’amore, o forse sarebbe meglio dire il sesso, è connettersi ai siti di incontri. Ne esistono tantissimi, gratis o a pagamento, per persone single o sposate.

Secondo alcune indagini condotte dal sito incontriextra-coniugali.com e riportate su Il Giorno, ogni mese in Italia cercano un amante sul web circa 3.600 persone e ben 40.500 desiderano donne sposate. Vediamo nei dettagli cosa fanno gli Italiani su questi siti.

Cosa fanno gli Italiani sui siti di incontri

Siti di incontri
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/le-mani-smartphone-porno-sesso-1167626/

La maggior parte degli utenti di questi siti erotici sono del Centro-Sud Italia. Il picco è a Napoli, seguita da Roma e Milano. Non tutti i siti sono ugali, si passa dalle chat erotiche alle app per smartphone.

Le chat più usate spesso sono generiche, ma hanno al loro interno sezioni dedicate al sexting. Le più famose in Italia sono 5Chat, Digichat, Echat, Speedychat, Chatplanet e Chat.it. Ogni chat ha al suo interno diverse sottosezioni, alcune dedicate agli incontri gat, altre alle donne, altre ancora agli over 40.

Ogni giorno si connettono centinaia di utenti, molti dei quali usano nickname molto fantasiosi ed espliciti, a volte contenenti la parola “kik”, un messaggio in codice che invita ad incontrarsi anche sull’omonima app, dove potersi scambiare più facilmente foto erotiche.

Molti degli utenti sono giovani uomini, alla ricerca di donne mature, over 40. Quando vengono contattati, di solito chiedono un incontro su kik con tanto di scambio foto. La redazione di Il Giorno ha anche provato a chiedere ad uno di loro cosa lo spingesse a cercare incontri sessuali su internet. La risposta? “Questa è una bella domanda, sai nessuno me l’ hai mai chiesto”,  ha detto, poi dopo attimo di pausa ha aggiunto: “In verità è solo per noia.”