Stupisce e incanta come al cinema. La sfilata Chanel primavera/estate 2021 richiama i fasti di Hollywood e della Nouvelle Vague alla Paris Fashion Week 2020.

Se la Milano Fashion Week è stata la sintesi perfetta della nostra idea, rinnovata, di moda, vicina al pubblico più che mai, concentrata sul Made in Italy e sulla riscoperta dei valori originari del fare moda, la Paris Fashion Week 2020 prosegue il discorso e crea un ponte. Come quello del cinema raccontato dalla sfilata Chanel della primavera/estate 2021.

D’altronde cinema e moda hanno da sempre attinto l’uno dall’altra, e in un momento così delicato per il comparto audiovisivo, la sfilata Chanel è quasi un ringraziamento tacito alla continua ispirazione della macchina dei sogni.

La Sfilata Chanel primavera/estate 2021 incanta la PFW 2020

Così Hollywood e la Nouvelle Vague, che richiamano i fasti luccicanti del cinema americano e parigino, si incontrano. Creano un ponte solidale ricordandoci che tutti siamo fatti di quella stessa materia di cui si nutre il cinema, i sogni. Nasce così una collezione denominata Hollywood Sign.

La primavera/estate 2021 di Chanel porta quindi al Grand Palais di Parigi la seduzione e il fascino delle dive iconiche del cinema come Romy Schneider, Jeanne Moreau e Anna Karina, che hanno vestito Chanel nei momenti più importanti della loro carriera.

La scenografia con la scritta Chanel a caratteri cubitali, strizzando l’occhio alla collina di Hollywood, da inizio allo show delle maison.

Il cinema anni ’40 e ’50 rivive nella primavera/estate 2021 di Chanel

Lo stile resta sempre e comunque quello austero, fatto di contrasti e di intramontabile eleganza che da sempre caratterizza la maison, ma con la freschezza di un filone che si rinnova alla luce dei trend restando sempre fedele a se stesso.

Abiti strutturati in tweed – la suit è la costante della collezione – total look di completi impreziositi da decorazioni, e più cinematografiche che mai, velette e fiocchi che omaggiano l’appeal delle dive hollywoodiane noir o le donne indecifrabili del cinema francese.

Le perle e le catenine da indossare come accessori come giunture degli abiti continuano ad imperversare anche in questa collezione, dove c’è spazio per pantaloni ma anche per abiti lunghi dallo scollo a barca bon ton.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 09-10-2020


Un po’ principessa nel giorno del sì: l’abito da sposa di Federica Fumagalli

I love oversize! Ecco i capi da avere assolutamente in vista del prossimo inverno