Selvaggia Lucarelli batte Barbara D’Urso: assolta dal Tribunale, non c’è diffamazione

Barbara D’Urso perde la causa, il giudice ha sentenziato che Selvaggia Lucarelli e Andrea Scanzi non sono perseguibili per averla chiamata “arruffapopoli”.

chiudi

Caricamento Player...

Brutta botta per Barbara D’Urso. Alcune settimane fa la conduttrice Mediaset aveva intentato causa per diffamazione contro Selvaggia Lucarelli, che nel corso di una trasmissione televisiva condotta da Andrea Scanzi l’aveva definita “arruffapopoli”.

Il Tribunale di Roma si è espresso nel merito e ha sentenziato:

“Nessuna diffamazione, Lucarelli e Scanzi vanno assolti”.

Una bella sorpresa, non solo o non tanto per la decisione del giudice, quanto per la velocità con cui è arrivato il pronunciamento. A darne notizia, attraverso il proprio seguitissimo profilo Facebook, è stata Selvaggia Lucarelli in persona.

Ovviamente con toni trionfanti, visto che non erano mancate le polemiche – e non poteva essere altrimenti – alla notifica della querela.

“Sarebbe interessante vedere la faccetta della D’Urso alla notizia che la sua causa per diffamazione contro me e Andrea Scanzi l’ha persa”,

ha scritto con malcelato entusiasmo la pepatissima opinionista ad uso e consumo del social.

“E pensare che i giudici ormai danno ragione perfino a Berlusconi, davvero un brutto colpo per Barbarella. Daje”.

Effettivamente un brutto colpo. Anche perché da oggi in poi, Barbara D’Urso è ufficialmente una “arruffapopoli”. Per sentenza depositata dal Tribunale.