Tendenza degli anni ’80, accessorio indispensabile per sportive e ballerine, gli scaldamuscoli tornano di moda anche quest’anno e diventano accessori casual.

Accessorio amato e imprescindibile per i danzatori, gli scaldamuscoli si confermano trend anche in questo inverno 2020. Da sempre generano pareri contrastanti, riconosciuti infatti tra le tendenze meno top degli anni ’80, eppure anche le più scettiche si ricrederanno. Dai modelli per la danza e per il fitness, da scegliere anche per un look everyday, a quelli in versione urban e casual, sarà difficile resistere a non acquistarne neppure un paio.

Scaldamuscoli in lana: tutto iniziò negli anni ’80

Il motivo per cui gli scaldamuscoli iniziarono ad essere sotto i riflettori è molto semplice: con l’aumento dell’attività sportiva che portò ad una vera e propria venerazione per il fitness e il successo di film cult come Saranno Famosi e Flashdance, indossarli voleva dire essere al passo con i tempi.

Fu così che entrarono a far parte dell’olimpo della moda, che si fosse ballerine oppure no: le ragazze amavano indossarli con décolléte e sneakers, puntando su scaldamuscoli in lana dal colore sgargiante.

Nel corso del tempo dopo essere stati banditi perché ritenuti osceni e poco eleganti, hanno invece visto una nuova rinascita grazie ai tanti modelli che sono stati realizzati. Non solo in lana, ma anche in cotone e fibre sintetiche, privilegiando colori più neutri, ormai sono un accessorio must have da diverso tempo.

Per la danza, ma anche in città: come indossare gli scaldamuscoli

Il segreto per valorizzare gli scaldamuscoli è saperli indossare e abbinare adeguatamente, scegliendo il modelli più comodo per noi. Prima di tutto ci sono quelli semplicemente fascianti, e quelli con l’elastico e quelli da ballerina che calzano dal piede, similmente ad un calzino.

Quest’ultimo modello può essere perfetto da indossare con gli stivali: oltre a tenerci più calde durante il freddo invernale, l’effetto che otterrete è davvero stilosissimo. Cercate un colore che crei contrasto con quello degli stivali, scegliendo un colore opposto o se amate essere originali, anche modelli con più colori.

In alternativa su stivaletti e tronchetti potrete indossare anche quelli semplicemente fascianti, magari abbinandoli a dei jeans o a dei leggings scuri. Per un effetto più vintage e se ve la sentite di osare di più, abbinateli anche a dei décolléte, meglio puntare su modelli in pelle e non in vernice puntando su colori basic o neutri.


Melania Trump va a votare con un look da capogiro. Il valore? 20 mila euro!

Ritorno agli anni ’90: gli outfit di tendenza nell’autunno/inverno 2020-2021