Nonostante il suo vissuto facesse presagire altro, la cagnolina accoglie i suoi soccorritori con coccole e baci contro ogni aspettativa.

Portare rancore è una quisquilia da umani! Sassy lo sa bene, infatti la sua storia vi lascerà letteralmente senza parole.

Il tutto si è svolto in America, più precisamente per le strade di Los Angeles: la cagnolina viveva da randagia e chi lo sa cosa ha vissuto davvero. Abbandono, maltrattamenti, stenti… di certo, è evidente che Sassy non avesse alcun motivo per fidarsi degli umani. Eppure, quando la pelosetta ha incontrato dei volontari che tentavano di avvicinarla per salvarla da quella condizione, la sua reazione ha stupito tutti.

I volontari, sapendo bene che un cane randagio potrebbe avere dei comportamenti aggressivi per difesa, stavano attivando le canoniche misure di precauzione per il primo approccio con Sassy: ma lei è un animo buono e ha capito subito che poteva fidarsi. La piccola, infatti, si è scaraventata di corsa verso di loro, muovendo la coda e riempiendoli di baci.

La cosa è stata più semplice del previsto. Però il peggio arriva ora: dopo averla portata al rifugio, i veterinari della struttura si sono resi conto che Sassy aveva delle gravi infezioni sul pelo e così hanno iniziato subito a curarla. Ad oggi, la cagnolina sta molto meglio da tutti i punti vista e sarà presto compito dei volontari provvedere alla ricerca di un padrone amorevole e che si prenda cura di lei.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 10-10-2021


La storia di Jasper, il cane che “sorride” sempre a causa di una malattia

Shakira e il tenero scatto con il suo Teddy per celebrare il “World Animal Day”