Salone internazionale del libro: come partecipare?

Come ogni anno, anche per questa edizione del Salone internazionale del libro 2017 sono aperte le iscrizioni all’Incubatore: una grande possibilità per i giovani editori.

chiudi

Caricamento Player...

Partecipare al Salone internazionale del libro è il sogno di ogni piccolo e grande editore. Certo, per le case editrici più famose è molto semplice potervi entrare, mentre per i giovani, la partecipazione a eventi letterari è sempre un pò più complicato.

L’Incubatore 2017

Nato nel 2007, l’Incubatore è lo spazio del salone dedicato alle giovani case editrici che hanno debuttato da poco tempo e che hanno bisogno di conquistare visibilità sul mercato. Grazie a questo spazio dedicato, i giovani editori e i giovani scrittori hanno la possibilità di essere presenti a uno dei più grandi eventi letterari d’Europa, a condizioni agevolate. L’Incubatore è il miglior posto per scoprire i grandi scrittori ed editori di domani.

Gli editori delle zone terremotate

Inoltre, quest’anno il Salone del libro ha deciso di aiutare le case editrici provenienti dalle zone terremotate del centro Italia, non facendo pagare nessun tipo di iscrizione e offrendo gratuitamente un posto per lo stand. Quale idea migliore per poter dare la possibilità a quei piccoli e medi editori, che hanno visto la loro attività distrutta dagli eventi sismici dello scorso anno, di poter presenziare al Salone del libro e presentare la propria casa editrice e i propri autori, nonostante i gravi danni subiti. Insomma, quest’anno Nicola Lagioia e il suo staff stanno davvero facendo grandi passi avanti per dare la possibilità a tutti gli addetti ai lavori di partecipare a questo grande evento letterario, che dà l’occasione di poter entrare nel mercato letterario e culturale europeo.

Sarà davvero di grande interesse per tutti i visitatori partecipare agli svariati dibattiti culturali che si terranno nel corso della manifestazione.

Fonte foto copertina: facebook.com/SaloneLibroTorino/