Con oltre 20 anni di ritardo rispetto al marito Ottavio, scomparso nel 2013, a Rosita Missoni è stato conferito il Cavalierato del Lavoro al Quirinale.

Importante onorificenza per Rosita Missoni. La fondatrice, assieme al marito Ottavio – scomparso nel 2013 – dell’omonimo brand di moda è stata nominata Cavaliere del Lavoro nel corso di una cerimonia tenuta al Quirinale alla presenza del Capo dello Stato, il Presidente Giorgio Napolitano, di Antonio D’Amato e del Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi.

Caratterizzata dalle celeberrime tessiture a fiamme zig zag, dai colori mescolati ed eccentrici, casa Missoni è diventata negli anni un’icona della moda italiana nel mondo anche e soprattutto per merito di Rosita, che assieme ad Ottavio ha dato sempre nuovo impulso ed idee alle creazioni.

La nomina a Cavaliere del Lavoro di Rosita Missoni arriva con oltre vent’anni di ritardo. Nel  1993, infatti, la stessa onorificenza fu conferita al marito Ottavio che fu il primo a meravigliarsi di non essere stato accompagnato, nel prestigioso riconoscimento, dalla moglie.

“All’estero ogni volta che ci hanno premiato, e sono state tante, c’era un premio per Ottavio e uno per me. In Italia, no: tutto solo per lui”, ha spesso ripetuto donna Rosita. Ora, con colpevole ritardo, il Cavalierato del Lavoro è arrivato anche  per lei.

Meglio tardi che mai, soprattutto perché anche dopo la scomparsa del marito, Rosita Missoni ha saputo continuare a portare avanti con coraggio lo stile unico e vincente del brand.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-10-2014


Miley Cyrus pubblica foto di un gesto provocatorio per una buona causa

Katy Perry festeggia i trent’anni a suon di “Super Bowl”