I rimedi naturali contro le punture di medusa

I migliori rimedi naturali in caso di puntura

chiudi

Caricamento Player...

Capita a volte durante le vacanze di vedere in acqua delle meduse. I mari molto puliti sono il loro habitat preferito e in tal caso è meglio allontanarsi per evitare le punture. Alle volte non ci si accorge della loro presenza e può capitare di essere colpiti dai tentacoli. In questo caso vi spieghiamo cosa fare e quali sono i rimedi naturali migliori.

I rimedi naturali contro le punture di medusa

Se colpiti da una medusa si avverte subito un forte senso di bruciore e prurito. La prima cosa da fare è stare calmi. La produzione di adrenalina, conseguente all’agitazione, aiuta la diffusione delle tossine rilasciate dall’animale e aumenta il prurito.

Uscite dall’acqua e lavate con acqua di mare la parte colpita. Evitate l’acqua dolce che aumenta i fastidi. Coprite la zona interessata dai raggi solari. Oltre ad aumentare la diffusione e senso di bruciore, fa comparire delle antiestetiche macchie scure.

Tra  i migliori rimedi naturali, prima di ricorrere a creme cortisoniche o altri rimedi esistono dei prodotti casalinghi molto utili.

Tra i migliori metodi e soluzioni:

  • impacchi di acqua e bicarbonato,che ha ottime proprietà disinfettanti
  • l’aceto bianco, perché l’acido presente  riesce a diminuire l’azione del veleno e a ridurre il dolore

Il vecchio e noto metodo dell’urina è considerato dai principali esperti come del tutto inefficace e antigienico. Non sarebbero comprovate infatti qualità antinfiammatorie e curative. Non ci sarebbe alcun reale giovamento. La temperatura da raggiungere per l’ammoniaca infatti dovrebbe essere ben più alta. Evitate quindi di utilizzare questo metodo.

In alcuni casi i sintomi e le reazioni potrebbero essere peggiori, a causa del tipo di medusa o della reazione della pelle. Si può persino arrivare allo shock anafilattico. Consultate subito senza esitazione alcuna, specialisti e medici competenti in questo ramo.