Come riconoscere brufoli da stress

Mai più pelle impura! Impariamo a riconoscere i brufoli da stress!

chiudi

Caricamento Player...

I brufoli da stress sono un inestetismo molto fastidioso: nonostante quando si parla di brufoli si pensa subito a un disturbo adolescenziale, i brufoli da stress interessano le donne in tutte le fasce di età e sebbene siano molto piccoli possono comparire sulla pelle in gran numero con un effetto decisamente antiestetico.

Lo stress causa a chi ne è soggetto degli squilibri ormonali in grado di alterare il pH della pelle e favorire la comparsa di queste piccole pustole, che possono essere piccole e bianche oppure più grandi di colore rosso vivo ed essere caratterizzate anche da un arrossamento delle zone circostanti ad esse.

Come riconoscere i brufoli da stress?

Innanzitutto dalle zone in cui compaiono: la parte centrale della fronte, le guance appena sotto gli zigomi e il centro del mento. A differenza di quelli che ‘ci vengono a trovare’ dopo aver mangiato salame, cioccolata e schifezze varie, i brufoli da stress compaiono all’improvviso, quando meno ce l’aspettiamo: anche se è dura, dobbiamo cercare il più possibile di non schiacciarli per toglierli, perché rischieremmo solo di peggiorare la situazione.

Il segreto per evitare che compaiano è tentare di prendere la vita con calma, concedersi dei momenti di relax almeno una volta al giorno e se necessario assumere prima di andare a dormire una tisana rilassante, quella a base di melissa e tiglio, ad esempio. Migliorare la nostra interiorità in modo tale che anche il nostro aspetto esteriore ne tragga beneficio. Se riusciremo a fare questo, in breve tempo dimenticheremo che cosa sono i brufoli da stress.